Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 lug 2022
26 lug 2022

Il festival d’estate celebra 10 anni Protagonista l’orchestra "Liviabella"

Con tre serate torna la rassegna di musica da camera a Palazzo Claudi

26 lug 2022
Il direttore Michele Torresetti
Il direttore Michele Torresetti
Il direttore Michele Torresetti
Il direttore Michele Torresetti
Il direttore Michele Torresetti
Il direttore Michele Torresetti

Il Festival d’Estate a Palazzo Claudi di Serrapetrona, organizzato dalla Fondazione Claudi sotto la direzione artistica di Michele Torresetti, taglia il traguardo della decima edizione. La rassegna di musica da camera, articolata – come sempre – in tre serate, si terrà giovedì, lunedì e giovedì prossimo, protagonista l’Orchestra "Liviabella" di Macerata. Nel concerto d’apertura l’Orchestra eseguirà musiche di Sibelius (Impromptus per archi Op. 5), Grieg (Holberg Suite) e Bartok (Danze rumene); direttore musicale Matteo Torresetti. Nella seconda serata – lunedì – troveremo i solisti della "Liviabella" intenti nell’esecuzione di arie di Gluck (dall’opera Orfeo ed Euridice), di Vivaldi (concerto in Mi minore per archi e cembalo F XI n.13 e dall’opera Juditha triumphans), di Pergolesi ("Se tu m’ami"), Mozart (da "Le nozze di Figaro", Divertimento Mozart kv 136 e Aria da camera kv 583) e di Rossini (sonata a quattro n.1 e dal Barbiere di Siviglia). Voce solista sarà Liza Milovzorova. Infine, la terza serata – giovedì 4 agosto – avrà di nuovo protagonisti i solisti dell’Orchestra; le musiche saranno di Mendelssohn (sinfonia per archi n.10) e di Beethoven (concerto per violino in Re maggiore op. 61; accompagnamento nonetto d’archi). Il violino solista sarà lo stesso direttore artistico del Festival, Michele Torresetti. I tre concerti sono gratuiti e alla fine è previsto un brindisi nei giardini di Palazzo Claudi. In caso di maltempo si terranno nella chiesa di San Francesco, a Serrapetrona. In occasione del Festival d’Estate la Fondazione Claudi assegna il premio di poesia "Le stanze del tempo", ideato in memoria di Claudio Claudi, di cui ricorre nel 2022 il cinquantesimo della scomparsa. Anniversario, questo, che viene ricordato con una mostra a Palazzo Claudi curata da Gabriele Codoni e Ilde Cipolletti dal titolo "Ho desiderato la felicità. Ho cercato tutto. Claudio Claudi: umanista del secolo breve". La mostra sarà aperta anche in occasione delle serate del Festival.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?