Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
9 giu 2022

Il sindaco manda i vigili "Via quella segnaletica"

Stop alla sosta serale a pagamento, ma i cartelli non sono stati cambiati "Abbiamo fatto di tutto perché la ditta desse corso alle nostre decisioni"

9 giu 2022
Un cartello dei parcheggi a pagamento
Un cartello dei parcheggi a pagamento
Un cartello dei parcheggi a pagamento
Un cartello dei parcheggi a pagamento
Un cartello dei parcheggi a pagamento
Un cartello dei parcheggi a pagamento

Stamattina, gli agenti della polizia locale, armati di nastro adesivo nero, copriranno la parte della segnaletica, relativa alle modalità di utilizzo dei parcheggi, in cui si avvisa del pagamento serale della sosta, dalle 20 alle 24. "Abbiamo fatto e detto di tutto e di più alla società che gestisce i parcheggi, affinché desse corso alla delibera di giunta che abbiamo approvato per rendere la sosta serale, dopo le 20, gratuita – sbotta il sindaco Bravi –. Di fronte all’inadempienza della ditta, ho chiesto ai vigili urbani di provvedere direttamente almeno a modificare i cartelli. Le modifiche avrebbero dovuto entrare subito in vigore, sia per le tariffe che per gli orari, e la Sis avrebbe dovuto provvedere a fare gli adeguamenti entro maggio, ma stanno tardando. Ho fatto il comunicato e l’ho scritto anche su Facebook, proprio per farlo sapere a tutti, perché è una cosa importante a cui teniamo". Ma le richieste avanzate dall’amministrazione sono rimaste lettera morta. Lo ribadisce anche Benito Mariani, segretario della Lega. "A distanza di oltre un mese dall’approvazione del provvedimento di giunta nulla è cambiato, ingenerando confusione tra cittadini e visitatori – dice –. Con l’atto di giunta si è tentato di eliminare alcune criticità legate alla gestione dei parcheggi, come gli aumenti progressivi della tariffa dopo la prima ora di sosta che, innalzando sempre di più il costo dei parcheggi, costituivano un freno al loro utilizzo, con conseguente disincentivo e disaffezione degli automobilisti a frequentare le attività del centro. Ma in particolar modo si mirava all’eliminazione del pagamento della sosta dopo le 20 durante il periodo estivo, considerando la tariffa molto penalizzante". Mariani esprime un giudizio negativo sulla gestione. "Un obolo che senza dubbio rappresenta per chiunque, recanatesi e turisti, un disincentivo alla frequentazione del centro – aggiunge –. Nel frattempo la tariffa serale ha già danneggiato o comunque penalizzato le attività commerciali del centro rispetto a chi si trova fuori dalle mura. Addirittura, per lo stesso periodo in cui si è fatto pagare il parcheggio dopo le 20, in altre parti della città, come ad esempio sotto le mura del parco di Villa Colloredo, si è concesso di far parcheggiare liberamente, senza limiti né controlli, in piena curva e lungo la carreggiata, a tutte le ore". Mariani chiede anche "quale fine faranno i soldi incassati nelle ore in cui il parcheggio non si deve pagare". Fumo negli occhi anche "per la sosta gratuita di 15 minuti durante la giornata, che è subordinata comunque al pagamento della sosta, a differenza di molti altri Comuni dove la sosta gratuita di 15 o 30 minuti è a prescindere dal fatto che poi si paghi o no il parcheggio". Asterio Tubaldi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?