Rimane ancora aperto il "Viadotto Castreccioni" dirimpetto alla diga del lago di Cingoli, situato sulla provinciale 26 Cingoli-Apiro. In base all’ordinanza della Provincia di Macerata, per l’esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria la struttura sarebbe dovuta restare chiusa da lunedì scorso fino al completamento delle opere, deviando il traffico lungo le strade limitrofe e principalmente sulla provinciale 140 "Cervara" che inizia dalla provinciale per Jesi dopo la frazione Mummuiola. In conseguenza della deviazione sulla "Cervara", i mezzi pesanti e gli autobus del servizio pubblico di linea devono percorrere un tratto tortuoso con curve strette, quindi era stato stabilito di regolamentare con un semaforo il transito a senso unico alternato per 300 metri, tra i km 1.100 e 1.400. Invece in questi giorni il viadotto Castreccioni è rimasto praticabile poiché l’azienda che gestisce il servizio pubblico di linea avreebbe fatto presente, considerate le caratteristiche della strada, l’impossibilità di garantire il movimento dei pullman nei diversi punti notevolmente sinuosi e che quindi sarebbe opportuno adottare, con decorrenza dalla fine dell’anno scolastico, il provvedimento di chiusura del viadotto. È atteso il riscontro con la conseguente decisione riguardo alla protrazione o meno di quanto disposto dall’ordinanza.

Gianfilippo Centanni