Al via da oggi le domande per i fondi Inail anti-Covid sulla sicurezza nei cantieri. Le imprese che operano nella ricostruzione possono presentare, attraverso Invitalia, le domande per ottenere i contributi. I fondi sono stati messi a disposizione dal commissario straordinario Giovanni Legnini per 20 milioni nelle quattro regioni terremotate. Le spese ammissibili, per un importo massimo di 10mila euro ad impresa (il contributo può arrivare al 100% dei costi sostenuti) sono quelle effettuate e documentate tra il 19 marzo e il 30 giugno di quest’anno. Si tratta ad esempio di apparecchiature e attrezzature per l’isolamento o il distanziamento dei lavoratori, con i relativi costi di installazione, dispositivi elettronici e per la sanificazione dei luoghi di lavoro, per il controllo degli accessi e altri strumenti di protezione individuale. Pero’ si evidenziano forti ritardi nella messa a punto della piattaforma informatica per la gestione dei dati sulle presenze di uomini e mezzi nei cantieri previste dal Protocollo Quadro di legalità per cui è partito un monitoraggio. Inoltre ieri è stato completato l’assetto dirigenziale, composto da donne. Claudiana Di Nardo, finora dirigente della presidenza del consiglio dei ministri, è il nuovo direttore generale della struttura del commissario Legnini. La sua nomina arriva insieme a quella di Francesca Pazzaglia, ingegnere, dirigente dell’Usr Umbria, ora alla guida dell’area ricostruzione.