di Giuliano Forani Ha per titolo "Un secolo d’azzurro" e viene definita la più grande esposizione della storia della nostra Nazionale di calcio. Una collezione ricchissima, raccolta dal giornalista sportivo Mauro Grimaldi. Dal primo giugno al 4 luglio sarà ospitata nella palazzina sud di Lido Cluana. Foto, documenti, magliette, cappelli, palloni, scarponcini ed altri gadget, saranno un richiamo per quanti amano il calcio e la storia dei Mondiali, degli Europei e del campionato. A portarla in città la Ceschini Eventi di Beppe...

di Giuliano Forani

Ha per titolo "Un secolo d’azzurro" e viene definita la più grande esposizione della storia della nostra Nazionale di calcio. Una collezione ricchissima, raccolta dal giornalista sportivo Mauro Grimaldi. Dal primo giugno al 4 luglio sarà ospitata nella palazzina sud di Lido Cluana. Foto, documenti, magliette, cappelli, palloni, scarponcini ed altri gadget, saranno un richiamo per quanti amano il calcio e la storia dei Mondiali, degli Europei e del campionato. A portarla in città la Ceschini Eventi di Beppe Reschini, in collaborazione con lo stesso Mauro Grimaldi che ha curato l’evento promosso dall’associazione Sant’Anna e patrocinato da enti e associazioni prestigiosi, tra cui dalla Lega Pro e Nazionale Dilettanti e i Musei Calcio del Genoa, della Leggenda Granata e del Grande Torino e altri. Ieri l’anticipo della presentazione cui seguirà una seconda conferenza programmata per il 31 di maggio, alla presenza dello stesso Grimaldi e di personalità del mondo del calcio.

"L’esposizione – dice il sindaco Ciarapica – è concomitante agli Europei di calcio, un motivo in più, quindi, per alimentare l’interesse e ringraziare Beppe Reschini che ha scelto Civitanova per questa ’Prima’. Il calcio e le Nazionali che lo hanno onorato nel mondo – aggiunge –, sanno suscitare sempre grande entusiasmo al di là di ogni età, io stesso, sebbene bambino di pochi anni, ricordo con commozione quella notte del 1982, quando, ho partecipato al trionfo degli Azzurri. E poi è sempre positivo stimolare l’attenzione per lo sport – conclude –. lo ha consigliato anche Vittorio Brumotti, il nostro testimonial".

Giuseppe Reschini a Civitanova non è una new entry nella organizzazione di eventi di forte richiamo e "Un secolo d’azzurro" sancisce per lui un gradito ritorno dopo 20 anni. "E’ la prima manifestazione del periodo post pandemico – dice – e sono convinto che troverà molto apprezzamento. In esposizione ci saranno più di 500 cimeli storici ed originali, cimeli di grande valore. Tanto per citarne qualcuno, il pallone dei Mondiali del 1934 e gli scarpini di Giuseppe Meazza e Silvio Piola, i più grandi bomber del nostro calcio. Per l’occasione – aggiunge Reschini – abbiamo invitato grandi protagonisti viventi del calcio e Valentina Vezzali, campionessa di scherma e oggi ministro dello Sport".

Per tutta la durata della mostra (ingresso 2 euro) saranno venduti gadget, magliette e cappelli, eccetera. Collegato ad essa, anche la presentazione del libro (ristorante Cinciallegra) "La mia prima volta in campo con la Juventus", storia di Moreno Torricelli, ex operaio approdato in maglia bianconera dove ha giocato 230 partite, e quindi in nazionale (10 incontri).