I soccorsi a Passo Sant’Angelo;nel riquadro il piccolo Arturo
I soccorsi a Passo Sant’Angelo;nel riquadro il piccolo Arturo

San Ginesio (Macerata), 13 agosto 2019 - Un bambino è stato falciato e ucciso da un’auto a San Ginesio, nel Maceratese. La vettura era guidata da un anziano, mentre il bambino di 9 anni, Arturo Giambattista Pagni, era sfuggito al controllo della madre. Stando a una prima ricostruzione, poco dopo le 19 il bambino era sceso dall'auto lungo la provinciale 78, per poi attraversare la strada a un incrocio tra Passo Sin Ginesio e Passo Sant'Angelo, due piccole frazioni di due Comuni confinanti. In quel momento sopraggiungeva una Fiat Tipo guidata da un anziano, il quale non si sarebbe accorto del piccolo, anche perché la visuale era ostruita dall'auto in sosta.

Per un’ora gli uomini del 118 hanno cercato di rianimarlo, ma ogni tentativo è stato vano. Sul posto anche l’eliambulanza. Indagano i carabinieri. Il bambino, la cui famiglia è originaria di San Ginesio, viveva con la madre e la sorella in Inghilterra. Era a San Ginesio per le vacanze.

L'anziano, secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, non si è accorto subito dell'impatto, e infatti ha trascinato il corpo del bambino per qualche metro. Quando finalmente si è accorto di cosa era accaduto, si è fermato ed è sceso dall'auto. Secondo alcuni testimoni era in evidente stato di choc. Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri di Tolentino (Macerata), gli agenti della Polizia locale e i soccorritori del 118, che hanno tentato di rianimare sul posto il ragazzino, mentre veniva allertata l'eliambulanza, che purtroppo non è servita: il bambino non ce l'ha fatta, è probabilmente morto sul colpo.

Il conducente negativo all'alcol test

Il conducente che guidava la Fiat Tipo è stato denunciato in stato di libertà. L'uomo, un pensionato di 75 anni, è stato anche sottoposto all'alcoltest, risultato però negativo. La strada su cui è avvenuto l'incidente è la SP45 e ricade - informano i carabinieri - nel Comune di Sant'Angelo in Pontano ( Macerata), comune confinante con San Ginesio. Intanto i carabinieri rendono noto che si stanno conducendo indagini per individuare eventuali responsabilità della madre del bambino, nato a Londra nel 2010 da genitori maceratesi.