Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 giu 2022

Incontro Sclavi-D’Este: "C’è convergenza"

Scuola, energia, turismo e cultura i punti d’intesa. Lo sconfitto del primo turno incontra anche la Luconi: "Confronto sereno e disteso"

22 giu 2022
lucia gentili
Cronaca

di Lucia Gentili

"Dopo una costruttiva discussione sui temi che entrambe le coalizioni hanno a cuore per Tolentino, è emersa convergenza su questi punti: scuola Don Bosco in centro storico; sistemazione più dignitosa per gli studenti, i docenti e il personale scolastico del campus; gestione Assm e comunità energetiche; cultura e turismo; servizi sociali". In una nota congiunta, le due coalizioni di Massimo D’Este e Mauro Sclavi scendono nel particolare dell’incontro di lunedì. Erano presenti anche i rappresentanti delle liste. Sclavi domenica sfiderà al ballottaggio la vicesindaco uscente Silvia Luconi. "Si tiene a precisare che la discussione non ha riguardato incarichi istituzionali, ma si è basata esclusivamente sui programmi, nel pieno interesse di Tolentino", precisano D’Este e Sclavi. "Non diamo esplicita indicazione di voto – aggiunge D’Este –. Ma siamo convergenti per temi su cui non possiamo transigere. Quindi nessun accordo, ma convergenza sì". Il candidato sindaco del centrosinistra fuori dal ballottaggio (che ha una dote di 2.379 voti, il 24,7%) sempre lunedì sera, dopo Sclavi ha incontrato anche la Luconi. "Con lei siamo lontani politicamente. Ma, se vincesse e dovessero esserci punti su cui dialogare, noi all’opposizione faremo il nostro, per il bene comune".

"Innanzitutto non è stato un incontro per proporre accordi o incarichi – interviene dal canto suo Luconi, candidata sindaco del centrodestra –. Entrambi abbiamo deciso di condividere alcune questioni con rapporti collaborativi tra maggioranza e minoranza, pur nella differenza delle proprie visioni politiche, non rinnegate, che però possono essere superate quando si parla di futuro. E’ stato un confronto sereno e disteso". Luconi aggiunge che la sua coalizione si prenderà cura della comunità affiancandola nella ricostruzione. "In questi giorni sono quotidianamente nei quartieri, tra le persone, giro per negozi, case, ieri al mercato – conclude –. Venerdì ci sarà l’incontro in centro con i cittadini". Intanto Dipende da Noi, una delle liste a sostegno di D’Este, lancia l’appello al voto: "Pur non eleggendo nessun rappresentante in Consiglio comunale - dichiarano i coordinatori Barbara Salcocci e Nazzareno Tiranti –, Dipende da Noi conferma la determinazione al cambiamento amministrativo della città. Per questo invitiamo tutti i cittadini che hanno a cuore il futuro della città a votare Sclavi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?