Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
27 gen 2022

Incubo finito per la neomamma "Potrò abbracciare la mia piccola"

Era stata intubata dopo il parto a Civitanova: "Il vaccino? Volevo aspettare la fine della gravidanza". A Nefrologia positivi alcuni pazienti dializzati, ma De Falco tranquillizza: "Situazione sotto controllo"

27 gen 2022
franco veroli
Cronaca

di Franco Veroli "Sto bene, sto benissimo, grazie a Dio sto bene", dice al Tg regionale Rai delle Marche. Positiva al Covid, non vaccinata, dopo aver partorito una bambina il 9 gennaio all’ospedale di Civitanova, viste le sue difficoltà respiratorie era stata trasferita all’ospedale Marche Nord di Pesaro. Ora la 36enne, dopo alcuni giorni di ricovero nell’Area semi intensiva e sette giorni intubata in terapia intensiva, è in un posto ordinario di area medica e tra qualche giorno potrà finalmente tornare a casa. Ha raccontato la sua vicenda – di cui il Carlino aveva dato conto la scorsa settimana – con la carica di chi dopo giorni molto difficili, avverte che l’incubo è ormai finito. Ha raccontato che la piccola è venuta al mondo a 38 settimane e cinque giorni, di essere stata male e di aver partorito d’urgenza a Civitanova. Poi il Covid ha cominciato a farsi sentire in maniera più severa, procurandole serie difficoltà respiratorie, tanto da rendere necessario il ricovero all’ospedale di Pesaro, dove c’è uno spazio regionale specifico per accogliere e curare le partorienti colpite dal virus. La separazione dalla figlia appena venuta al mondo è stata brusca, ha potuto vederla solo sullo schermo del telefonino: anche per questo non vede l’ora di riabbracciarla, insieme all’altra figlia e al marito. Ha spiegato di non essersi vaccinata, ma solo perché voleva completare prima la gravidanza, rimandando la somministrazione ad un momento successivo. La donna è molto soddisfatta e contenta e, rivolta a medici e infermieri presenti nella sua camera, dice con chiarezza: "Loro hanno fatto il miracolo, se sono qui è grazie a loro". Una bella storia, con straordinari segnali di vita, sempre significativi, maggiormente in un momento come l’attuale, ancora fortemente segnato da una pandemia che ha sconvolto il nostro paese e il mondo. Intanto Omicron continua a ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?