Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

"Insulti all’ex ministra Lorenzin" Gli imputati respingono le accuse

Commenti su Facebook contro l’obbligo vaccinale. Sentito l’ispettore Daniele

Insulti all’ex ministra della salute Lorenzin, per l’obbligo di vaccinare i bambini a scuola. Per questo sono sotto processo due maceratesi, Simone Carducci, 48enne, e Laura Longarini, 39enne. I fatti da accertare sarebbero avvenuti a giugno e luglio del 2017. Nella pagina di un deputato, sarebbero apparsi vari commenti. Tra questi, secondo l’accusa Carducci avrebbe scritto "Tanto non te lo godi il denaro delle tangenti Lorenzin di...", "Ma quanto ti danno le case farmaceutiche, se me lo dici lunedì porto mio figlio a vaccinarsi str...". Longarini invece avrebbe scritto: "In tribunale per me ci andrà la ministra, quando tra dieci anni si scopriranno tutte le mazzette che ha intascato". La ministra Beatrice Lorenzin (nella foto) vide questi commenti e denunciò i due per diffamazione. Ieri in tribunale il pm Lorenzo Pacini ha chiamato a deporre l’ispettore della polizia postale Raffaele Daniele, che fece le indagini sulla vicenda. L’ispettore ha però spiegato che Facebook non fornisce i dati dei suoi iscritti; i due indagati però non avevano segnalato furti di cellulari o computer, né intromissioni nelle loro pagine. L’udienza è stata rinviata a settembre per sentire gli imputati. Il giudice Daniela Bellesi ha deciso di non chiamare in aula l’ex ministra, che si è costituita parte civile chiedendo ai due imputati 30mila euro ciascuno di risarcimento. I maceratesi, difesi dagli avvocati Roberta Ippoliti, Agostina Marini e Massimo Petracci, respingono le accuse.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?