Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 mag 2022

Intervalliva, disco verde in Regione

Via Mattei-La Pieve, ecco cosa prevede il progetto. La Quadrilatero dà l’ok allo spostamento dello svincolo

22 mag 2022
paola pagnanelli
Cronaca
Antonio Pettinari è componente del cda della società Quadrilatero (foto di Pierpaolo Calavita)
Antonio Pettinari è componente del cda della società Quadrilatero (foto di Pierpaolo Calavita)
Antonio Pettinari è componente del cda della società Quadrilatero (foto di Pierpaolo Calavita)
Antonio Pettinari è componente del cda della società Quadrilatero (foto di Pierpaolo Calavita)
Antonio Pettinari è componente del cda della società Quadrilatero (foto di Pierpaolo Calavita)
Antonio Pettinari è componente del cda della società Quadrilatero (foto di Pierpaolo Calavita)

di Paola Pagnanelli

Dopo l’approvazione con prescrizioni in Regione, va avanti il progetto per l’intervalliva Pieve – via Mattei. "Lo spazio – precisa Antonio Pettinari, del cda della Quadrilatero – è quello indicato nel progetto, a cui potranno essere apportate modifiche minime, che andranno inserite nella delibera del comitato interministeriale per la programmazione economica. Così finalmente, appena ci sarà l’approvazione del Cipe, si procederà con l’appalto". L’ultimo passaggio fatto è quello in Regione, per la conformità urbanistica. In base a quanto ricostruito dagli uffici, i Prg dei Comuni interessati, Macerata e Corridonia, non consentono il progetto, per questo si è dato il via libera alle varianti. La Regione ha anche recepito il sollecito del Comune di Corridonia, che aveva chiesto di spostare a est lo svincolo per salvaguardare le proprietà e le attività dei residenti: una lieve modifica al progetto in questo senso è stata ritenuta possibile. "Il tracciato – si legge nel documento – è costituito da due tratti. Il primo, lungo circa 3 chilometri, unisce il nuovo svincolo sulla statale 77 con la rotatoria sulla provinciale 77 in località La Pieve alle porte di Macerata. Il secondo, di due chilometri, unisce la rotatoria sulla provinciale 77 alla Pieve con la rotatoria su via Mattei. La configurazione prevede la realizzazione dello scavalco della statale 77 in sottopasso, mentre è stata adottata una rotatoria circolare per la provinciale 28. A seguito delle prescrizioni della Provincia di Macerata, è stato ripensato ex novo il viadotto Chienti, un ponte lungo 118,50 metri. Il tracciato ha inizio in corrispondenza della provinciale 28 con una rotatoria e si sviluppa verso nord-ovest, sottopassando la statale 77 con una struttura scatolare fino alla rotatoria Campogiano. Scavalcato il Chienti con un ponte, il tracciato sale verso Macerata, intersecando la Carrareccia. Nel tratto successivo l’asse si connette alla viabilità locale con la rotatoria Corneto, per poi piegare verso ovest e sovrapporsi alla viabilità esistente fino alla provinciale 77. Il tracciato del secondo tratto si sviluppa in direzione nord-est parallelamente alla linea ferroviaria, fino alla rotatoria Mattei. In via Fontescodella viene realizzato un sottopasso". La delibera ricorda anche che nella conferenza dei servizi di marzo il sindaco di Corridonia, esprimendo parere favorevole all’opera, aveva "evidenziato delle criticità per i nuclei residenziali presenti nelle vicinanze dell’infrastruttura. Proponeva in quella sede una traslazione a est dello svincolo in porzione con assenza di immobili, richiamando una proposta di varianteadeguamento dello svincolo Campogiano. La Quadrilatero e il progettista, nel corso della conferenza di servizi, si sono espressi circa la non fattibilità tecnica della proposta, poiché le caratteristiche geometriche non risultano conformi alle norme stradali. Sempre la Quadrilatero ritiene tuttavia fattibile il lieve spostamento ad est proposto dal Comune, purché nei limiti imposti dalla normativa. Si concorda con tale valutazione".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?