La capolista pareggia. Matelica: punto sufficiente

Va in vantaggio a Porto Sant’Elpidio, rimane in dieci e viene ripresa. Buone notizie dagli altri campi: anche la Vigor Castelfidardo non va oltre il pari.

La capolista pareggia. Matelica: punto sufficiente

La capolista pareggia. Matelica: punto sufficiente

PORTO SANT’ELPIDIO

1

MATELICA

1

PORTO SANT’ELPIDIO: Finori, Del Moro, Amici (82’ Sakho), Magliulo, Carafa, Squarcia, Gino Vallasciani (55’ Misin), Capiato, Gibellieri, Mannozzi, Santori (68’ Carillo). All. Palladini.

MATELICA: Ginestra, Gobbi, Zappasodi (72’ Croia), Aquila, Doko, Ferretti, Stroppa (89’ Gashi), Scotini, Iori, D’Errico (82’ Anastasi), Paradisi (58’ Jachetta). All. Passarini.

ARBITRO: Di Tella di Pesaro.

RETI: 3’ Stroppa, 86’ Gibellieri.

NOTE: Espulso: 77’ Jachetta per doppia ammonizione.

PORTO SANT’ELPIDIO

Conquista un pareggio la capolista Matelica, che non riesce ad ottenere i tre punti in casa del Porto Sant’Elpidio, ma è fortunata perché la diretta concorrente per il primato, la Vigor Castelfidardo, non ne approfitta e il vantaggio sulle inseguitrici resta invariato per il matelicesi.

Gli uomini di Passarini partono forte e dopo tre minuti passano in vantaggio sugli sviluppi di un calcio di punizione, grazie a Stroppa. Il Porto Sant’Elpidio non resta a guardare e prova a reagire, reclamando anche un calcio di rigore su Gibellieri, ma l’arbitro Di Tella lascia proseguire. Nel finale di tempo, occasione per Ferretti di raddoppiare, ma l’estremo difensore locale Finori si supera.

Nel corso della ripresa le due squadre si danno battaglia, ma poi per il Matelica arriva l’espulsione di Jachetta per doppia ammonizione (due gialli in venti minuti) a cambiare le carte in tavola del confronto. La superiorità numerica spinge il Porto Sant’Elpidio a crederci ancora di più e così riesce ad ottenere il pareggio a quattro minuti dal 90° con Gibellieri. In pieno recupero, una grande parata di Ginestra su Sakho, impedisce la gioia piena ai padroni di casa ed evita il peggio alla capolista.