La pista di ghiaccio ’congela’ le modifiche del mercato

L’attrazione natalizia sarà riproposta, di conseguenza slitterà la riorganizzazione delle bancarelle che è osteggiata dagli stessi ambulanti. Sì alle luminarie.

La pista di ghiaccio ’congela’ le modifiche del mercato

La pista di ghiaccio ’congela’ le modifiche del mercato

C’è soddisfazione da parte di molti ambulanti, per primi quelli della frutta e verdura e dei generi alimentari, per la notizia della riproposizione, anche quest’anno, della pista di ghiaccio fra le attrazioni delle festività natalizie. Questo perché se la pista di ghiaccio dovesse essere confermata, appare naturale che la riorganizzazione del mercato, osteggiata dagli stessi ambulanti, subirebbe uno slittamento almeno al prossimo anno. Non è pensabile, infatti, accorpare le bancarelle degli alimentari, oggi dislocate lungo via Cesare Battisti e nel piazzale Clementoni, nel centro storico e contemporaneamente occupare buona parte della piazza con la mega pista di ghiaccio. La riorganizzazione del mercato, infatti, prevede che tutte le bancarelle di via Primo Luglio vengano spostate lungo via Cavour, corso Persiani e appunto Piazza Leopardi per far posto a quelle del mercato ortofrutticolo e alimentare. Con l’istallazione dell’attrazione natalizia dove verrebbero collocate molte delle bancarelle di Piazza? La pista di pattinaggio dovrebbe occupare, come avvenuto l’anno scorso, il centro della piazza sin sotto il tradizionale albero di Natale con il presepe. C’è solo da sapere come affrontare gli alti costi di questo tipo di divertimento, particolarmente apprezzato da grandi e bambini, in fatto di consumo di energia. L’anno scorso la ditta, che aveva proposto la pista di pattinaggio, si era accollata tutti i costi di gestione, senza alcun onere a carico del Comune, grazie alla presenza di sponsor di livello nazionale che avevano deciso di investire su alcuni Comuni, quali Rimini, Senigallia, Macerata, Pescara e, appunto, Recanati. Sarà così anche quest’anno? Nulla di nuovo per le altre iniziative. Il comitato di Porta Marina partecipa alla festa con gli originali addobbi di via XX Settembre e con l’arrivo di babbo Natale in carrozza in piazza, nel giorno dell’Immacolata, per accendere il grande albero di Natale che quest’anno, per altro, sarà particolarmente originale visto che la città ha scelto di partecipare al concorso regionale per l’albero più bello. Nessuno si sbilancia sui mercatini natalizi, iniziativa questa che ormai è presente un po’ in tutti i Comuni della provincia. Non mancheranno le luminarie per le vie del centro.

Antonio Tubaldi