Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 ago 2022
5 ago 2022

La prima regionale di Miss Italia premia la civitanovese Cavalcante

La giovane, di origini brasiliane si è aggiudicata la fascia di Miss Kissimo Biancaluna

5 ago 2022

Erano solo cinque le maceratesi in gara ad Amandola su 21 concorrenti, ma a sorpresa la prima selezione di valore regionale del concorso Miss Italia ha subito premiato una ragazza di Civitanova. A sorpresa per la bassa percentuale di rappresentanza territoriale, ma non certo per l’avvenenza, perché Glelany Cavalcante (nella foto) non poteva non catturare la giuria con il suo sguardo, il suo fisico e la sua sensualità. Ventottenne di origini brasiliane, la Cavalcante si è aggiudicata il titolo di Miss Kissimo Biancaluna, brand di intimo pigiami per uomo e donna, una fascia importante perché assegnava il pass direttamente per le prefinali nazionali. Glelany è una studentessa e intanto lavora anche come modella, sognando magari di imitare l’impresa di Denny Mendez, nel 1996 prima Miss Italia di colore e non nata nel Bel Paese. La serata si è tenuta in piazza Risorgimento, la Cavalcante è stata omaggiata dal sindaco di Amandola Adolfo Marinangeli ed ha ricevuto anche un gioiello dello sponsor Miluna e un cappello made in Italy del noto brand Carlo Forti. A presentare la kermesse Lea Calvaresi, proprio l’ex Miss Marche 2020. In passerella, come detto, hanno sfilato altre bellezze della nostra provincia come Claudia Fratini di Macerata, Shari Romoli di Pollenza, Rachele Marcucci di Urbisaglia e Sara Fioravanti di Appignano. Seppur di appuntamenti di questo tipo non siano mancati, questa è stata la prima selezione di valore regionale

Andrea Scoppa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?