Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

La processione partirà da Sant’Agostino

Partirà dalla Chiesa di Sant’Agostino, vista l’indisponibilità di quella di san Vito, causa la presenza di un cantiere, la tradizionale processione del Venerdì santo. L’organizzazione dell’evento è un po’ più complessa rispetto al passato in quanto il catafalco, che trasporta per le vie della città il Cristo morto, dovrà restare fuori dalla Chiesa. È per questo che il parroco, Padre Roberto Zorzolo, ha chiesto che già da oggi pomeriggio e sino a sabato sia interdetta la sosta delle auto nel piazzale antistante la chiesa per permettere di fare in sicurezza tutte le operazioni necessarie per l’allestimento del catafalco e l’avvio della processione che tradizionalmente viene scortata dai componenti della Confraternita della Misericordia e della Morte incappucciati nei sacchi bianchi e neri. Aprono la processione quelli vestiti di bianco e portano in mano oggetti in legno che ricordano la Passione, poi seguono gruppi di fedeli, la banda comunale, gli amministratori e i sacerdoti. Segue questo corteo il catafalco, con sopra la statua del Cristo morto, sospinto da alcuni sacconi neri mentre altri portano a spalla le statue, a grandezza naturale, delle Pie Donne e di Giovanni Battista che assistettero alla morte di Gesù. Il ritmo della marcia della Processione è dato dal battere cadenzato della scandola, un antico strumento di legno che, nella Settimana Santa, sostituisce il suono delle campane e un tempo veniva suonato dai sacconi lungo le vie cittadine per annunciare il mezzogiorno. La processione arriva all’ospedale e poi, passando lungo le mura cittadine, ritorna al centro entrando da Porta Marina per arrivare in via Falleroni e poi tornare indietro e fare rientro nella Chiesa di Sant’Agostino. Su tutto questo percorso dalle 17 e sino alla conclusione della processione venerdì saranno attivi il divieto di transito e quello di sosta per tutti i veicoli.

Antonio Tubaldi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?