La sosta adesso si paga con una app

Presentato il nuovo programma per i parcheggi cittadini. Sarà in funzione da lunedì

La sosta adesso si paga con una app

La sosta adesso si paga con una app

Entra in funzione l’app dei parcheggi in città. Da lunedì è possibile scaricare il nuovo programma per cellulari della Civita.s, con il quale pagare la sosta in città. Il nuovo servizio è stato presentato dal sindaco Fabrizio Ciarapica, dall’assessore con delega alla modernizzazione ai parcheggi Roberta Belletti, dal Cda della Civitas, azienda partecipata del Comune e da Giulia Rossetti, rappresentante di myCicero S.r.l., la tech company di Senigallia che ha sviluppato l’app e che da anni opera nel settore della mobilità e della sosta smart, attraverso una piattaforma integrata con più di 600 operatori, per offrire servizi che semplifichino sempre di più gli spostamenti dei cittadini. " Ringrazio l’assessore Roberta Belletti, il presidente e tutto il cda della Civitas per il percorso di innovazione tecnologica che stanno portando avanti sul fronte dei parcheggi – ha detto il sindaco Ciarapica –. Dopo l’installazione di nuovi parcometri, oggi consegniamo alla città questa app per pagare la sosta, un nuovo servizio efficace, pratico e veloce rispetto all’attuale. Quindi facciamo un ulteriore passo in avanti per dotare Civitanova di servizi sempre più moderni". "Un’app molto semplice – ha spiegato l’assessore Roberta Belletti – che permetterà una sosta “a consumo“. Sarà possibile interrompere la sosta in ogni momento o prolungarla con un clic. L’utente pagherà quindi solo il tempo effettivo di parcheggio. Un servizio che rappresenta il secondo step del percorso che ho avviato insieme con la Civitas per modernizzare i parcheggi, iniziato lo scorso anno, con l’installazione di nuovi parcometri di ultima generazione con i quali abbiamo dato la possibilità di pagare la sosta anche tramite carte o bancomat. Un grande lavoro di squadra per il quale ringrazio la Civitas, a partire dal presidente Antonio Carusone".

A spiegare l’utilizzo dell’applicazione è Giulia Rossetti. "Una volta scaricata l’app si procede con la registrazione – spiega –. A quel punto l’app visualizza sulla mappa la posizione e la zona di sosta. Si imposta la durata prevista della sosta e con un click si avvia il programma senza preoccuparsi della scadenza del biglietto. Un messaggio di notifica avviserà in prossimità del termine fissato per il fine sosta. Sarà possibile prolungare o interrompere la sosta in qualunque momento e a distanza".

Per usufruirne basta scaricare l’app da Apple Store o da Play Store, scegliere il parcheggio e indicare la targa del veicolo. Il controllo da parte dell’ausiliare del traffico avverrà proprio attraverso la targa.

Chiara Marinelli