Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Ladri devastano una villetta Bottino di gioielli a Corneto

Raid in un’abitazione, al piano superiore c’erano i genitori della proprietaria. Stanze sottosopra, manomesse le luci del giardino: il conto è di 10mila euro

chiara sentimenti
Cronaca
Nuovo raid dei ladri in una villetta bifamiliare nella zona di Corneto (foto d’archivio)
Nuovo raid dei ladri in una villetta bifamiliare nella zona di Corneto (foto d’archivio)
Nuovo raid dei ladri in una villetta bifamiliare nella zona di Corneto (foto d’archivio)

di Chiara Sentimenti

È passato poco più di un mese dall’ultimo raid dei ladri e sabato sono tornati a colpire in una villetta di Corneto. Non erano nemmeno le 22 quando ignoti sono entrati in una villetta bifamiliare da una finestra che affaccia sul giardino e hanno rovistato nell’appartamento al primo piano, mettendo a soqquadro diverse stanze. La proprietaria non era in casa in quel momento, ma c’erano i genitori, che vivono al piano superiore. Il padre della donna non si è accorto di nulla, perché era al letto, mentre la madre, pur avendo sentito dei rumori, ha pensato che fosse la figlia che stava rientrando in casa e fortunatamente non è scesa a controllare, evitando così di potersi trovare faccia a faccia con i ladri. Ad agire, secondo la proprietaria di casa, che ha poi chiamato i carabinieri (i quali hanno immediatamente avviato le indagini), sarebbero state più persone, perché il furto è avvenuto in maniera piuttosto rapida. I ladri, dopo avere distrutto tutte le luci che si trovano nel giardino della villetta per agire nascosti dal buio, hanno forzato una finestra e sono entrati nella camera da letto, dove hanno aperto cassetti, armadi e frugato un po’ dappertutto, probabilmente anche alla ricerca di una cassaforte, che però non c’è. I malviventi hanno girato in tutte le stanze, perfino nel bagno, e hanno sfasciato anche il letto per prendere una federa, che presumibilmente è stata utilizzata per raccogliere la refurtiva. Sono spariti diversi gioielli, ma anche alcune borse e cinte firmate. Secondo una prima stima, tra oggetti rubati e danni all’appartamento, si superano i 10mila euro. La proprietaria si è subito accorta che qualcosa non andava quando, dopo avere lasciato l’auto in garage, è salita nell’appartamento, ma mai avrebbe pensato di trovarsi di fronte una devastazione come quella a cui sta cercando ancora di rimediare in questi giorni. Grande anche lo spavento al solo pensiero che i ladri non si siano fatti scrupolo di entrare con i suoi genitori presenti in casa, da qui l’appello a potenziare i controlli, a prevedere più impianti di videosorveglianza e ad aumentare l’illuminazione, per cercare di rendere il compito dei ladri quantomeno più difficile. L’ultimo raid a Corneto si era verificato alla fine di marzo, quando era stata presa di mira una villetta, mentre a febbraio erano state interessate abitazioni in via Pace e poi in via Resse.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?