L’Appennino Foto Festival entra nel vivo

La quinta edizione dell'Appennino Foto Festival presenta mostre e eventi in diversi Comuni, con focus sulla natura e il fotogiornalismo. Protagonisti i fotografi italiani e le associazioni locali. Evento in corso fino al 28 luglio.

L’Appennino Foto Festival entra nel vivo

L’Appennino Foto Festival entra nel vivo

Entra nel vivo la quinta edizione dell’Appennino Foto Festival, AFF. Oggi, alle 18.30, Camporotondo ospita il debutto nazionale della mostra "Oltre l’arcobaleno" del collettivo Afni (Associazione fotografi naturalisti italiani) Sensore Donna: una collezione di 42 immagini che raccontano la natura attraverso i sette colori dell’arcobaleno. Alle 21.15 sul palco di piazza San Marco approda Britta Jaschinski, pluripremiata per il suo stile unico di fotogiornalismo, che sta documentando crimini contro la fauna selvatica e la natura. Domani, invece, a Cessapalombo alle 16 inaugurazione della mostra "Cessapalombo racconta" (nella foto), alle 18.15 a Caldarola stessa cosa per la mostra "Calidarium", domenica alle 9.15 sarà la volta di Belforte con la mostra "Bel-Forte", alle 16 a Camporotondo "Il paese, la gente" e alle 18.15 a Serrapetrona "Serrapetrona, un paese da riscoprire". Chicca di quest’anno è infatti l’evento targato Fiaf (Federazione italiana associazioni fotografiche) "I cinque territori dell’Appennino Foto Festival" con protagonisti il circolo fotografico il Faro Civitanova, la fototeca comunale Morrovalle, il fotocineclub Recanati, il Fotoclub Potenza Picena, l’associazione fotografica Effetto Ghergo Montefano. Ogni club ha valorizzato con i suoi scatti i cinque Comuni dove si svolge il festival: Belforte, Caldarola, Camporotondo, Cessapalombo e Serrapetrona. Queste speciali mostre metteranno in luce persone, monumenti, paesaggi e luoghi, raccontando il cuore di ogni paese. Tanti gli appuntamenti AFF fino al 28 luglio.

Lucia Gentili