Il maestro Mogol con l’assessore Loretta Bravi
Il maestro Mogol con l’assessore Loretta Bravi
"È un’opportunità educativa e formativa per scoprire il proprio talento, che lo scorso anno ha creato un incontro significativo dei giovani selezionati con il maestro Mogol e con altri grandi esperti". È quanto ha detto Loretta Bravi, assessore regionale alla Formazione, dopo che la Regione ha pubblicato l’avviso pubblico per la selezione di 15 destinatari di percorsi di accompagnamento formativo nell’ambito della musica popolare (autori di testi, compositori, interpreti) al Centro europeo di Toscolano (Cet) diretto dal maestro Giulio Rapetti Mogol. Le domande vanno inviate...

"È un’opportunità educativa e formativa per scoprire il proprio talento, che lo scorso anno ha creato un incontro significativo dei giovani selezionati con il maestro Mogol e con altri grandi esperti". È quanto ha detto Loretta Bravi, assessore regionale alla Formazione, dopo che la Regione ha pubblicato l’avviso pubblico per la selezione di 15 destinatari di percorsi di accompagnamento formativo nell’ambito della musica popolare (autori di testi, compositori, interpreti) al Centro europeo di Toscolano (Cet) diretto dal maestro Giulio Rapetti Mogol. Le domande vanno inviate entro il 20 luglio.

"Con 50mila euro di stanziamento – aggiunge – diamo il via alla seconda edizione del percorso finalizzato a valorizzare e sviluppare il talento artistico e musicale di marchigiani tra i 18 e i 36 anni, nell’ambito della musica popolare. L’obiettivo è rafforzare le competenze dei ragazzi selezionati attraverso un percorso di accompagnamento innovativo, specialistico e altamente qualificato, capace di proiettarli, come autori di testi, compositori eo interpreti, verso un’affermazione professionale stabile e rispondente alle capacità personali". È stato individuato il Cet, con sede operativa in Avigliano Umbro (Terni), come soggetto attuatore dell’intervento. Si tratta di una associazione no-profit fondata, nel 1992, e diretta dal maestro Mogol con lo scopo di valorizzare e qualificare nuovi professionisti della musica pop, persone sensibilizzate all’importanza della musica popolare e alle esigenze della comunicazione. L’intervento offre la possibilità a 15 giovani di partecipare a percorsi di accompagnamento formativo per perfezionare le competenze come autori di testi, compositori o interpreti. Il percorso a cui ciascun giovane selezionato potrà accedere si realizzerà, ovviamente rispettando le regole di emergenza epidemiologica Covid-19, a partire da settembre fino a novembre. Si articolerà su 15 giornate full immersion al Cet, suddivise in tre fasi non consecutive di cinque giorni ciascuna, intervallate da circa tre settimane di attività da svolgere autonomamente, sulla base di specifiche indicazioni personalizzate fornite dai docenti che seguiranno, da remoto, l’avanzamento dell’attività. Al termine del percorso formativo è previsto: un esame di verifica delle competenze acquisite con rilascio di attestato; la registrazione in studio di un brano musicale da parte di ogni singolo allievo; un saggio pubblico di fine corso su canzone con testo e musica scritti e interpretati dagli allievi.

Le 15 giornate full immersion, i cui costi sono a carico della Regione Marche, si svolgeranno, sempre nel rispetto dei protocolli previsti in materia di salute e sicurezza, nella sede operativa del soggetto attuatore e la residenzialità è completamente gratuita per i partecipanti. I corsi saranno realizzati dal Cet, che metterà a disposizione i suoi docenti, i musicisti e i tecnici, sotto la direzione del maestro Mogol.