Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 mag 2022

L’inclusione passa dal lavoro con la pinseria di corso Cavour "Valorizziamo le diversità"

Il plauso dell’amministrazione ai titolari di Bonobo: "È un progetto sociale"

20 mag 2022

"Siete un esempio virtuoso di come si può agire in sinergia per dare forma alla vera inclusione e di come pubblico e privato possono dialogare in maniera costruttiva". È il vicesindaco Francesca D’Alessandro, insieme all’assessore Laura Laviano a dare il benvenuto tra le nuove attività della città alla pinseria "Bonobo", aperta da qualche giorno in corso Cavour. Una piccola festa, organizzata durante la settimana del "Festival della famiglia", dato che il progetto della pinseria non è solo commerciale, ma soprattutto sociale perché nato grazie a una cooperativa di tipo B, fondata nel 2016 dai fratelli Cherchi e da Ubaldo Catena che, nel 2019, poi ha lasciato il posto a Roberto Pizzabiocca e Marianna Crucianelli. "Il 3 aprile 2020 mio fratello Andrea ha deciso di togliersi la vita – ha raccontato Enrico Cherchi –, ma questo mi ha spinto ancora di più ad alzare l’asticella e, grazie all’aiuto di Roberto e Marianna, abbiamo coinvolto nuovi soci, partner e soprattutto tanti ragazzi che, da fragili, si sono trasformati in persone sempre più forti che sono il nostro stimolo per andare avanti". Nelle pinserie "Bonobo", oltre a quella di Macerata ce ne sono una a Civitanova e una a Porto Sant’Elpidio, infatti, vengono impiegati ragazzi con invalidità di vario tipo o difficoltà a ricollocarsi nel mondo del lavoro. Dieci già quelli impiegati, a cui adesso si aggiungeranno anche quelli di corso Cavour. "Sono fiera di essere qui – ha aggiunto la consigliera regionale Anna Menghi, presente all’inaugurazione con il garante Giancarlo Giulianelli –. Macerata aveva bisogno di un’attività come questa, che dimostra come le diversità della nostra società siano tante e possano essere valorizzate. Questo non è assistenzialismo, ma vera inclusione. Siete il valore aggiunto che stavamo aspettando".

Chiara Sentimenti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?