Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

"Lo stradario del nostro comune è al maschile Solo in cinque occasioni ci sono nomi femminili"

All’elenco si è ora aggiunta. Rita Levi Montalcini, . a lei è intitolata . la nuova scuola primaria

Abbiamo approfondito il tema della parità di genere, cioè l’uguaglianza di opportunità, trattamento economico e non solo tra uomini e donne. Noi della redazione giornalistica della Sanzio ci siamo interessati in particolare alla parità di genere nel nostro Comune e abbiamo notato che, nonostante il nostro sindaco sia una donna (Noemi Tartabini), è evidente la carenza di nomi femminili nello stradario comunale. Il nostro lavoro è consistito nell’analisi dei nomi di vie, piazze, viali ed edifici pubblici di Potenza Picena e il risultato ci ha lasciato l’amaro in bocca: solo cinque sono le figure femminili che compaiono nello stradario. Ecco il brevissimo elenco: Via Madre Teresa di Calcutta, Viale Regina Margherita, Piazzale Contessa Buonaccorsi, Chiesa Sant’Anna, Istituto Figlie dell’Addolorata. La maggior parte delle vie del Comune ha nomi maschili e solo il 4% è dedicato alle donne. La media nazionale è del 6,6%, per cui il nostro Comune risulta essere al di sotto di oltre 2 punti rispetto al dato italiano. Nell’incontro con il sindaco le abbiamo fatto presente quanto ci sarebbe piaciuto che la nuova scuola primaria fosse intitolata ad una donna. Lo scorso 9 aprile durante la presentazione alla cittadinanza dell’edificio siamo stati molto contenti e anche un pizzico orgogliosi di sapere che sarà dedicata a Rita Levi Montalcini, che era nella rosa dei nomi femminili che abbiamo proposto al sindaco durante l’intervista di novembre.

Alice Bruni 2ª C, Sara Lombardo, Alessandro Simonetti e Davide Tonnicchia 2ª A, Giulia Giannini e Ginevra Mandolesi 2ª D

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?