ALESSIO BOTTICELLI
Cronaca

"Locali consegnati all’Arma, atto significativo"

Sisma, il Comune dà ai militari le chiavi dell’ex mercato coperto. Il prefetto: "Stato presente in questi territori per ridare fiducia ai cittadini"

"Locali consegnati all’Arma, atto significativo"

"Locali consegnati all’Arma, atto significativo"

di Alessio Botticelli

Consegnati ufficialmente alla compagnia dei carabinieri di Camerino i locali di proprietà comunale dell’ex mercato coperto in via Favorino 47, dati in comodato d’uso gratuito al comando per il ricovero dei mezzi di servizio. Si conclude così un percorso iniziato nel novembre del 2021, quando la Giunta approvò il progetto dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria dei suddetti locali per 13mila euro. "La consegna di questo garage è molto importante – ha spiegato il sindaco Roberto Lucarelli –: dal sisma la nostra compagnia dei carabinieri non disponeva di un presidio per le proprie vetture, ed era fondamentale dare un luogo, seppur temporaneo, dove metterle al sicuro". Sulla stessa lunghezza d’onda il vicepresidente del consiglio regionale, Gianluca Pasqui: "Quello odierno è un atto estremamente significativo, che dimostra la vicinanza delle istituzioni ai singoli cittadini". Vicinanza testimoniata dalla presenza del Prefetto e del Questore: "La mia presenza oggi, assieme al questore ed alle forze dell’ordine, non è meramente simbolica – ha spiegato il prefetto Flavio Ferdani –: io seguo molto le vicende della ricostruzione, soprattutto l’aspetto relativo ai presidi delle forze dell’ordine, perché chi svolge sul territorio un’attività così delicata a tutela dei cittadini ha diritto ad avere sedi adeguate per poter meglio svolgere la propria attività". Il Prefetto ha infine ribadito che "lo Stato vuole assolutamente essere presente in questi territori che hanno pagato un prezzo altissimo, per ridare fiducia e speranza ai cittadini: questo – conclude Ferdani – sulla base di un principio di leale collaborazione con quelle che sono le amministrazioni comunali". La cerimonia si è conclusa con il ringraziamento del comandante provinciale dei carabinieri, Nicola Candido: "Quella consegnata oggi è una pertinenza di estrema importanza, i tanti mezzi nuovi di cui disponiamo dovranno essere custoditi adeguatamente, soprattutto nei periodi invernali". Il comandante ha concluso il suo intervento parlando di quella che sarà la sede definitiva della caserma, la parte della sede dell’Unione Montana di Camerino esposta a sud verso la zona residenziale del quartiere di Vallicelle: "Siamo in attesa, il Demanio si è impegnato e dovrebbe consegnarci la struttura entro la fine dell’anno prossimo: ci auguriamo di andare ad occuparla quanto prima".