Lucas Silvestro ed Ettore Cambio
Lucas Silvestro ed Ettore Cambio
Lucas Silvestro è stato trasferito in una clinica in Germania per tentare un trattamento che potrebbe curare il tumore che lo ha colpito alcuni mesi. Si tratta di un glioma diffuso della linea mediana (H3K27M) al quarto stadio e, a Markt Berolzheim, in Germania, il dottor Arno Thaller esegue un trattamento con virus oncolitici che vengono somministrati...

Lucas Silvestro è stato trasferito in una clinica in Germania per tentare un trattamento che potrebbe curare il tumore che lo ha colpito alcuni mesi. Si tratta di un glioma diffuso della linea mediana (H3K27M) al quarto stadio e, a Markt Berolzheim, in Germania, il dottor Arno Thaller esegue un trattamento con virus oncolitici che vengono somministrati per iniezioni regolari attraverso un tubicino inserito nella testa. Ognuna di queste iniezioni costa 5mila euro, e Lucas dovrà sottoporsi ad un minimo di 10 sedute. Per il 43enne Lucas, da alcune settimane, è partita una campagna di solidarietà che ha immediatamente trovato terreno fertile non solo a San Severino, dove vive, ma in gran parte dell’entroterra. Nessun medico interpellato in Italia si è detto disposto a curare Lucas, e la famiglia ha quindi individuato la clinica tedesca. Tuttavia, il trattamento completo più tutte le spese di trasporto, di soggiorno in Germania, e altro, ammonterebbero a circa 150mila euro ed è stata lanciata una raccolta fondi sulla piattaforma Go Fund Me attraverso la quale sono stati raccolti 42.476 euro. Anche il calciatore settempedano Giacomo Bonaventura, ha fornito il proprio sostegno oltre ad una associazione di Tolentino che ha donato ben 15mila euro. Così, due settimane fa Lucas è stato trasferito prima a Modena grazie alla Croce Rossa di San Severino e poi in Germania dove, qualche giorno fa, ha ricevuto la prima iniezione di virus oncolitici. A sostenere la famiglia un altro medico settempedano che opera a Modena, Ettore Cambio, "che ha fatto la differenza nella vita di Lucas in queste ultime settimane" dicono i familiari. Il risultato della prima iniezione di terapia è stato straordinario, Lucas, con l’aiuto dei medici e infermieri, è riuscito a sollevarsi dal letto.

Gaia Gennaretti