Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Mamma presa a botte dai familiari Il figlio piccolo resta con il padre

Picchiata perché ama una donna, la vittima è in un domicilio protetto solo con il figlio più grande. La procura prosegue le indagini dopo l’intervento dei carabinieri: il marito respinge tutte le accuse

paola pagnanelli
Cronaca

di Paola Pagnanelli

In attesa dei provvedimenti della procura, resta in un domicilio protetto la giovane mamma picchiata dal padre e dal marito, contrari al fatto che lei si separasse per avere una relazione con una donna. Intanto, il figlio piccolo è rimasto con il padre, mentre il grande è con lei: un ulteriore motivo di preoccupazione per lei, lontana dal bimbo e alle prese con una situazione enorme. Nei giorni scorsi, dopo che la donna aveva detto ai familiari che aveva intenzione di lasciare il marito, questi avrebbero ritenuto di poter fare qualsiasi cosa pur di farla recedere dai suoi propositi.

La situazione è precipitata mercoledì. Nel pomeriggio, mentre lei era al bar con la sua amica e il figlio piccolo per prendere un caffè, è arrivato il marito che le ha strappato via il bimbo. Quando poi più tardi lei è rientrata, ha trovato ad attenderla anche il padre. I due uomini si sarebbero scagliati contro di lei prima con le parole, e poi anche con le mani. Una scena terribile, a cui avrebbe assistito anche il figlio maggiore, terrorizzato. Avrebbe assistito anche la madre della giovane donna, che però sarebbe rimasta impassibile di fronte a quella violenza scatenata contro sua figlia. All’arrivo dei carabinieri, la donna sarebbe riuscita ad andarsene con il figlio grande: il bambino infatti non ha voluto separarsi da lei, che per altro è dovuta andare al pronto soccorso. I medici per ora le hanno dato una prognosi di sette giorni per le lesioni subite. Il piccolo invece, un bimbo di pochissimi anni, è rimasto con il padre. Una situazione, anche questa, straziante per la donna, che sta cercando di rivedere il figlio. Ma tutto è molto complicato, anche recuperare i propri vestiti e quelli del bambino più grande, che deve andare a scuola e ha bisogno delle sue cose, rimaste dal padre. I familiari avevano tentato di intimorire la donna facendole credere che, per via della sua relazione omosessuale, avrebbe perso i figli. La giovane mamma ha tentato di far capire in primo luogo che la sua decisione di separarsi non era dovuta alla relazione extraconiugale, ma solo alla volontà di lasciare il marito, come per altro avrebbe tentato di fare anche altre volte nel corso di una relazione per lei sempre più pesante.

La famiglia respinge ogni accusa e, come spesso avviene in questi casi, sta provando a scaricare su di lei le responsabilità per quanto avvenuto. Angosciata e spaventata, la donna si trova fuori casa, distante da uno dei suoi figli, con mille problemi pratici da affrontare per cercare di tutelare se stessa e i bambini, in attesa che l’autorità prenda qualche provvedimento su quanto avvenuto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?