Neri Marcorè e Marco Mengoni a San Ginesio
Neri Marcorè e Marco Mengoni a San Ginesio

San Ginesio (Macerata), 30 luglio 2019 - Doni e canzoni, per portare il sorriso. Oltre il terremoto, e l’acquazzone. Questo pomeriggio, alle 17, a San Ginesio è arrivato un ospite a sorpresa: Marco Mengoni (foto). Con un giorno d’anticipo, visto che domani alle 16.30 farà tappa a Sarnano, in località Fontanelle, per il concerto di RisorgiMarche, si è affacciato sul balcone dei Sibillini per fare visita agli abitanti delle casette, accompagnato dall’ideatore del festival Neri Marcoré.

Leggi anche Marco Mengoni a RisorgiMarche, Amandola si prepara con pre e dopo festival - Ecco i tre percorsi

false

Ad aspettarlo c’erano una quindicina di bimbi, nell’area Sae alle porte del centro storico, in viale del Tramonto; qui si sono radunati anche i ragazzini delle altre due aree Sae, Pian di Pieca e Santa Maria in Alto Cielo (in totale le casette sono 38). Poi sono arrivate tantissime persone e Mengoni non si è risparmiato per foto e autografi con fan di ogni età. L’artista ha consegnato insieme all’amministrazione giocattoli ai piccoli abitanti e poi, malgrado la pioggia, si è trasferito ai giardini del Colle dove, accompagnato dalla chitarra, ha cantano «In un giorno qualunque» e «L’essenziale», accompagnato dalla folta platea. In prima fila anche i ragazzi del centro Anfass Sibillini onlus. Lo scorso anno, infatti, RisorgiMarche aveva scelto di destinare al progetto «Casa del cuore» l’incasso della vendita del merchandising (t-shirt, cappelli e zainetti). Mengoni è rimasto per un’ora e mezza.

«E’ una persona squisita, disponibilissima - ha commentato il sindaco Giuliano Ciabocco -. Ci siamo presi un caffè insieme». Poi, sempre al Colle, è stato registrato il sold out (mille posti pieni) per il concerto al tramonto di Giua, targato RisorgiMarche. «Appuntamenti come questi – ha concluso il primo cittadino – ridanno vita alle associazioni, alle persone e alle strutture del territorio».