Romano Carancini, sindaco di Macerata (foto Calavita)
Romano Carancini, sindaco di Macerata (foto Calavita)

Macerata, 22 febbraio 2018 - Minacce al sindaco Romano Carancini e alla sua famiglia. Si tratterebbe di una mail intimidatoria e di una telefonata anonima a un istituto scolastico con riferimento alla morte di  Pamela Mastropietro.

LEGGI ANCHE Lettere da Francia e America per Luca Traini

ASS_28898919_122616

 

La Digos avrebbe già individuato i responsabili. Nel mirino in particolare la famiglia del primo cittadino, oggetto di insulti e di attacchi anche sui social dopo la morte della 18enne romana e il raid xenofobo di Luca Traini.

LEGGI ANCHE Interrogato un altro tassista

FIACCOLATAFOTO_28728085_222024

 

La telefonata anonima, in cui si minaccia la figlia del sindaco, è stata fatta a una scuola non frequentata dai figli di Carancini.

LEGGI ANCHE Oseghale veniva spesso qui a scommettere

RISGC_28877963_162307

 

Dalle indagini emerge come funziona lo spaccio a Macerata