Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
6 mag 2022

"Maxi evasione sull’Iva" Nei guai un imprenditore

La Finanza gli ha sequestrato 120mila euro dai conti correnti e una vettura. Indagine partita dall’accertamento dell’agenzia delle entrate su una ditta tessile

6 mag 2022
La Guardia di finanza di Civitanova
La Guardia di finanza di Civitanova
La Guardia di finanza di Civitanova
La Guardia di finanza di Civitanova
La Guardia di finanza di Civitanova
La Guardia di finanza di Civitanova

MORROVALLE

Sequestrati dalla Guardia di finanza di Civitanova conti correnti bancari per 120mila euro e un’autovettura a un imprenditore della provincia di Macerata, titolare di una ditta attiva nel settore del tessile, nel Comune di Morrovalle. L’industriale, infatti, è stato segnalato dai finanzieri all’autorità giudiziaria per il reato di omesso versamento dell’Iva, per un valore pari a circa 300mila euro. L’attività delle fiamme gialle della compagnia di Civitanova rientra tra quelle promosse con l’accordo di collaborazione – sottoscritto a marzo del 2015 a Macerata – tra la la Procura, la direzione provinciale dell’agenzia delle entrate e il comando provinciale della Guardia di finanza, che mira a rafforzare a tutto campo la collaborazione istituzionale per contrastare le forme più gravi di evasione fiscale e a favorire l’aggressione dei patrimoni illecitamente accumulati, attraverso l’istituto del sequestro per equivalente. Nel caso specifico, in seguito a un accertamento fiscale dell’agenzia delle entrate di Macerata a carico di una ditta individuale operante nel settore tessile, è stata segnalata la posizione del responsabile all’autorità giudiziaria per l’omesso versamento dell’Iva all’erario. Una volta aperto il procedimento, la Procura di Macerata ha proposto e ottenuto dal gip l’emissione di un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca, anche in forma equivalente, dell’imposta evasa. I finanzieri civitanovesi, una volta svolti tutti gli accertamenti del caso per ricostruire l’effettiva capacità patrimoniale e finanziaria del soggetto indagato, hanno proceduto al sequestro di oltre 120mila euro sui conti correnti e di un’autovettura. La lotta all’evasione fiscale, e soprattutto alle grandi frodi, costituisce un obiettivo prioritario per la Guardia di finanza, teso a tutelare non solo le entrate per i bilanci dello Stato e degli enti locali, ma anche imprese e professionisti che operano nella piena e completa osservanza di legge. re. ma.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?