Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 giu 2022

"Mi aspettavo di più Ciarapica? Niente intese"

La delusione dell’avvocato: "Credevo che Riformiamo e Movimento 5 Stelle potessero fare meglio"

14 giu 2022

Il tonfo del Movimento 5 Stelle, la brutta performance di Riformiamo, lista in cui era confluita anche Italia Viva, sono state le amare sorprese in casa di Silvia Squadroni, candidata sindaco di un polo civico formato da quattro liste (Siamo Civitanova. Fare Civitanova, Riformiamo e M5S). C’è delusione per il risultato elettorale che la inchioda al terzo posto e le chiude le porte del ballottaggio. "Mi aspettavo di più – ammette – ma il risultato è buono per quanto riguarda Siamo Civitanova. Pensavo facessero meglio sia il M5S che Riformiamo. Lo considero comunque un progetto in crescita che va strutturato meglio".

Sorpresa da un Ciarapica oltre il 45%: "Non lo credevo, ma penso che i delusi dalla politica cittadina abbiamo scelto di non votare. Preoccupante la quota dell’astesionismo e a questo si aggiunga che ci sono state 700-800 schede tra bianche e nulle". Una delle sue speranze per centrare l’obiettivo di andare al ballottaggio era il voto disgiunto "ma non si è verificato – dice Squadroni – in maniera massiccia. In alcune sezioni, ci sono state preferenze date a Fratelli d’Italia e a Vince Civitanova, ma alla Paglialunga come sindaco". Adesso si apre la partita del ballottaggio: "Una alleanza con Mirella Paglialunga? Intanto con la coalizione ci riuniremo e faremo le valutazioni sul voto e sugli scenari futuri. Perché si realizzi un accordo ci sono molti aspetti da valutare e passano da un progetto politico e dal rinnovamento delle persone. Comunque al momento nessuno mi ha contattata. Se mi chiamasse Ciarapica? Assolutamente no".

Lorena Cellini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?