Juliana Moreira con Edoardo Stoppa (foto Calavita
Juliana Moreira con Edoardo Stoppa (foto Calavita

Macerata, 13 aprile 2015 – Ha raccontato di aver vissuto un incubo, per quelle pesanti minacce che avrebbe ricevuto – secondo l’accusa – dal suo ex compagno. «Ho avuto paura – ha ammesso–, mi disse che come mi aveva creato mi avrebbe distrutto. Per lui dovevo in Brasile a fare la fame». Juliana Moreira, brasiliana, soubrette televisiva, è tornata oggi a Macerata dove, davanti al giudice di pace, ha testimoniato nel procedimento contro l’ex compagno, Pino Zega dal quale sarebbe stata minacciata.

I fatti oggetto della causa sarebbero avvenuti nel dicembre 2009, nella discoteca Gatto Blu di Civitanova. Zega, imprenditore civitanovese, secondo l’accusa, avrebbe anche minacciato Edoardo Stoppa di Striscia La Notizia, fidanzato della Moreira. Anche lui, oggi, è stato sentito dal giudice. «Adesso vengo dentro e ti spacco le ossa» gli avrebbe detto l’imputato. Zega è difeso dall’avvocato Gabriele Cofanelli, Moreira e Stoppa si sono costituiti parte civile con l’avvocato Daniele Pizzi.