Nuova sede del Cus Macerata, inaugurazione e riunione del direttivo

Il nuovo direttivo del Cus Macerata si è riunito nella nuova sede, segnando l'inizio di una nuova fase operativa. Il trasloco è stato completato, con progetti futuri per un moderno polo sportivo. Attività sportive riprenderanno a settembre.

Nuova sede del Cus Macerata, inaugurazione e riunione del direttivo

Nuova sede del Cus Macerata, inaugurazione e riunione del direttivo

La prima riunione del direttivo ha sancito l’operatività della nuova rappresentanza dirigenziale del Cus Macerata votata nell’ultima assemblea dei soci. Non solo, ha fatto anche da "taglio del nastro" per la nuova sede cussina. Il trasloco dell’Ente è stato ultimato, dopo 38 anni il Cus ha lasciato gli impianti di via Valerio (dove sorgeranno palazzine di edilizia popolare) e si è trasferito in via Cassiano da Fabriano. Una casa in realtà solo per gli uffici perché gli impianti sono subito dietro, il Cus potrà utilizzare quelli della scuola IV Novembre, appunto la palestra dell’istituto più il campo all’aperto che in questa estate verrà chiuso dal Comune con l’installazione di un pallone pressostatico donato dall’Università di Macerata. Un intervento che permetterà di effettuare attività sportiva durante l’inverno.

La nuova sistemazione cussina è provvisoria e temporanea in attesa che il cantiere dell’Università in viale Indipendenza porti alla nascita del nuovo polo sportivo. Un gioiellino con strutture moderne, ampie ed idonee ad ospitare gare di livello nazionale, così da colmare l’unica vera lacuna di UniMc e dotare il Cus di ciò che merita dopo aver centrato ottimi risultati nonostante impianti obsoleti per non dire fatiscenti. Il nuovo direttivo "alle spalle del presidentissimo Antonio De Introna (nella foto)" è composto dal vicepresidente vicario Enzo Valentini, dalla vicepresidente Laura Moretti e dai consiglieri Andrea Scoppa, Matteo Palmioli, Pietro Marangoni e Gioia Brambatti. Il direttivo, nella prima riunione in via Cassiano da Fabriano, ha confermato per settembre la ripresa dell’attività sportiva a 360 gradi: calcio a5, pallacanestro, pallavolo, atletica, judo e tennis.

an. sc.