Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

"Nuovo manto sintetico e tribuna da 1.500 posti"

Recanatese in serie C, via al restyling dello stadio Tubaldi. Il sindaco Bravi: "Parcheggio più ampio, salveremo la pedana dell’atletica"

asterio tubaldi
Cronaca
Il sindaco di Recanati, Antonio Bravi, illustra i lavori allo stadio «Tubaldi»
Il sindaco di Recanati, Antonio Bravi, illustra i lavori allo stadio «Tubaldi»
Il sindaco di Recanati, Antonio Bravi, illustra i lavori allo stadio «Tubaldi»

di Asterio Tubaldi

C’è chi prova addirittura a lanciare una sottoscrizione contro quello che è definito come uno sperpero di denaro pubblico, e cioè i lavori di ampliamento dello stadio Nicola Tubaldi, e chi invece si preoccupa di salvare la pista di atletica, perché dopo la promozione della Recanatese in serie C, si rendono assolutamente indispensabili i lavori per adeguare l’impianto alle nuove norme previste da un campionato professionistico. Il sindaco Antonio Bravi, però, rassicura tutti sul fatto che l’ampliamento del manto erboso in sintetico non cancellerà la pedana per il salto in lungo e il salto triplo, come temuto dai soci della società di atletica di Recanati. "Su questo aspetto mi sono impegnato con i tecnici a trovare una soluzione individuando un’altra collocazione per la pedana per il salto perfettamente a norma all’interno del recinto – dice Bravi –. Saranno i tecnici a trovare la soluzione migliore. È una garanzia che voglio dare agli sportivi, perché non possiamo pensare di fare interventi che migliorino una situazione e ne peggiorino un’altra. Dovremmo avere già trovato la soluzione, collocando la pedana regolarmente a norma nella zona opposta alla tribuna, dalla parte degli spogliatoi. Lì c’è uno spazio che può essere utilizzato spostando la rete di recinzione ed è anche una zona tranquilla". Comunque, stasera si terrà un incontro in Comune tra i responsabili dell’atletica recanatese e il dirigente dell’ufficio tecnico. La buona volontà, quindi, c’è e non resta che sperare in una soluzione che soddisfi entrambe le società. "Con i tecnici stiamo valutando come realizzare la nuova tribuna, che dovrà avere una capienza di almeno 1.500 posti, e poi l’impianto di illuminazione che, malgrado sia nuovo e installato nel 2019, non ha il livello di illuminazione previsto dalle riprese tv in notturna – spiega Bravi –. Poi dovremo realizzare l’area riservata alla stampa, ma l’intervento principale è il fondo in sintetico del rettangolo di gioco, che avremo realizzato comunque, perché necessitava di lavori di manutenzione. Ora, però, con questo intervento, che inizierà a breve, subito dopo la fine del campionato, renderemo le dimensioni del rettangolo di gioco adeguate al campionato di serie C, allargandolo di qualche metro". Infine, ma non ultimo, c’è il problema dei parcheggi, che riguarda soprattutto l’ingresso del pubblico dalla zona degli spogliatoi. Infatti la parte che oggi è utilizzata come parcheggio sarà occupata quasi prevalentemente da uno spazio di sicurezza per le forze dell’ordine e le persone al seguito della squadra ospite, stampa e altro. L’intervento da avviare sarà per realizzare, anzi completare, il parcheggio previsto per il palazzetto dello sport, che sorge vicino allo stadio, anticipando i tempi. Di fatto diventerà un parcheggio comune tra il palas e stadio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?