Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 giu 2022

Omaggio alla scherma paralimpica "Trasmette il valore dello sport"

15 giu 2022
I soci del Panathlon Club di Macerata si sono ritrovati al ristorante «Le case» per una conviviale dedicata al mondo della scherma paralimpica
I soci del Panathlon Club di Macerata si sono ritrovati al ristorante «Le case» per una conviviale dedicata al mondo della scherma paralimpica
I soci del Panathlon Club di Macerata si sono ritrovati al ristorante «Le case» per una conviviale dedicata al mondo della scherma paralimpica
I soci del Panathlon Club di Macerata si sono ritrovati al ristorante «Le case» per una conviviale dedicata al mondo della scherma paralimpica
I soci del Panathlon Club di Macerata si sono ritrovati al ristorante «Le case» per una conviviale dedicata al mondo della scherma paralimpica
I soci del Panathlon Club di Macerata si sono ritrovati al ristorante «Le case» per una conviviale dedicata al mondo della scherma paralimpica

Il Panathlon Club Macerata ha voluto dedicare una serata alla scherma paralimpica, in occasione dei Campionati italiani che si sono tenuti nei giorni scorsi al palazzetto dello sport. A parlare in rappresentanza della Federazione italiana scherma è stato il consigliere federale Alberto Ancarani. "Ringrazio Macerata per l’accoglienza, l’organizzazione e la collaborazione dimostrata in questo periodo – ha dichiarato Ancarani –. La scherma è da sempre una delle discipline sportive più avanti nell’inclusione sociale e la nostra federazione tanto sta facendo in questa direzione, organizzando stage di scherma integrata, in grado di far vivere ad atleti olimpici e paralimpici sedute di allenamento in grado di migliorare gli aspetti tecnici di entrambi". A impreziosire la serata il giornalista di Rai Sport Federico Calcagno e lo spadista, oggi commentatore televisivo, Stefano Pantano. Ospite d’onore il fiorettista Valerio Aspromonte, classe 1987 cresciuto nel Frascati Scherma, dove tuttora si allena. Ottimo talento sin da giovanissimo, è diventato membro del gruppo sportivo delle Fiamme gialle e della nazionale. Il primo grande successo è arrivato con la vittoria ai campionati del mondo under 20 di Taebaek City in Corea del Sud nel 2010 e, il suo percorso, è continuato con diversi podi in Coppa del mondo fino all’oro europeo di Lignano. Ma la soddisfazione più grande è arrivata con l’oro a squadre alle Olimpiadi di Londra nel 2012 assieme a Andrea Baldini, Antonio Cassarà e Giorgio Avola. Al tavolo presidenziale anche Rossana Pasquino, atleta paralimpica beneventana, classe 1982, docente alla facoltà di ingegneria dell’Università Federico II di Napoli. "E’ un grande onore poter ospitare una conviviale così partecipata e così importante – ha detto il presidente del Panathlon, Michele Spagnuolo – . Ringrazio la Federazione italiana scherma per aver accettato il nostro invito. Complimenti alla nostra socia Carola Cicconetti e al presidente del Macerata Scherma, Alberto Affede, per aver portato a Macerata un campionato italiano di grande prestigio. Penso sia una grande opportunità, per tutti noi, poterci confrontare con storie in grado di emozionarci e ricordare il vero valore dello sport. Rossana Pasquino e tutti gli atleti in gara per i Campionati italiani di scherma paralimpica e non vedenti sono testimonianza di passione e determinazione e di come lo sport possa essere occasione di rinascita e inclusione sociale". La serata si è aperta con un ricordo di Pino Brizi, socio onorario del club.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?