Palio della Margutta: trionfa Porta Sejano

Palio della Margutta:  trionfa Porta Sejano

Palio della Margutta: trionfa Porta Sejano

Con lo spettacolo "Dulcis in fundo" degli sbandieratori del Gruppo storico di Offagna e la ’rovente’ esibizione, resa ancora più magica dai fuochi d’artificio, degli artisti ’Fuochi Fatui’ dell’Ente Palio San Floriano di Jesi, in piazza Corridoni si è celebrato l’ultimo atto della Festa medievale di San Pietro. Sullo sfondo della chiesa di San Francesco è stata proclamata la contrada vincitrice del rinato Palio ’La contesa della Margutta 2023’, a cui è stato donato il drappo dipinto dal corridoniano Leonardo Serafini, che è andato a Porta Sejano. I vincitori, forti dei 24 punti conquistati nella tre giorni di giochi caratterizzati da corse a cavallo, sfide con l’arco e "Ludi Antiqui" (questi ultimi dedicati al palio dei più piccoli, vinto da San Claudio) sono stati annunciati al rullo congiunto dei tamburi dei gruppi di Offagna e "Vox Ulmi" della Margutta. La classifica generale, ha visto piazzarsi al secondo posto Porta Molino con 22 punti, sul gradino più basso del podio Castello di San Claudio con 16 punti ed a chiudere Castello di Colbuccaro con 13 punti.

"Ringrazio i partecipanti di questa rievocazione – ha esordito il sindaco Giuliana Giampaoli – in particolare coloro che si sono dati da fare per realizzare gli eventi di questi giorni, così come a chi si è esibito, ai figuranti, agli sbandieratori e ai tamburrini, arrivati anche da fuori provincia. Un grazie chiaramente a La Margutta che si è occupata dell’organizzazione". Presenti alla serata gli jesini "Armati della Antica Marca" insieme al duo "Verba et Soni", che con musica e poesie hanno animato la taverna di San Pietro in piazza del Popolo, ed una delegazione del Palio San Floriano. "Ripartire dopo cinque anni non è stato facile – ha affermato Lara Pierantoni presidente dell’associazione "La Contesa della Margutta" – sono soddisfatta del lavoro de ognuno dei partecipanti ed abbiamo anche avuto il piacere di ospitare gruppi di richiamo nazionale, tra cui gli Sbandieratori della Cavalcata dell’Assunta di Fermo. Il progetto di far rivivere il Palio lo avevamo messo in cantiere mesi fa e tutto è andato secondo programmi".

Diego Pierluigi