Papa a Camerino il 16 giugno (Foto Afp)
Papa a Camerino il 16 giugno (Foto Afp)

Camerino (Macerata), 11 giugno 2019 - Fervono i preparativi per la visita di Papa Francesco a Camerino, in programma domenica. A volerla fortemente l’arcivescovo Francesco Massara che il 7 aprile aveva annunciato la novità ai fedeli, alle istituzioni e alle forze dell’ordine riuniti in Curia. L’arrivo del Santo Padre è atteso con la speranza che assieme a lui arrivi anche una ricostruzione che ad oggi stenta a partire. «Verrà per incontrare la gente che sta soffrendo – le parole dell’arcivescovo – a infondere speranza e a mostrare l’affetto e la vicinanza della Chiesa».

La macchina organizzativa è a lavoro da settimane ormai per assicurare che tutto si svolga in serenità e sicurezza.

Papa a Camerino, il programma della visita

L’elicottero con a bordo il Santo Padre decollerà alle 8 dall'eliporto del Vaticano e atterrerà alle 8.45 del 16 giugno agli impianti sportivi de Le Calvie, poi il Papa, intorno alle 9, sarà accompagnato all’area Sae de «Le Cortine» dove avrà modo di incontrare alcune famiglie terremotate. Da lì si sposterà in piazza Cavour dove entrerà nella cattedrale inagibile a seguito del sisma per una breve preghiera.

Alle 10.30, nel cuore della zona rossa, si svolgerà la santa messa e la recita dell’Angelus. Infine, alle 13 pranzerà al Centro comunità di San Paolo con i sacerdoti e poi incontrerà i bimbi della prima comunione al Centro universitario sportivo de Le Calvie. Da qui alle 15 ripartirà per il Vaticano.

Papa a Camerino, come accedere a piazza Cavour

La curia ha fornito alcune informazioni logistico-organizzative: l’accesso a piazza Cavour per i fedeli sarà libero e gratuito, non ci sarà bisogno di pass ma solo di presentarsi al checkpoint in via Madonna delle Carceri nei pressi del Sottocorte Village, dalle 6 alle 8.30.

I disabili accreditati con il gruppo diocesano dell’Unitalsi dovranno raggiungere la piazza entro le 8.30. Le autorità potranno parcheggiare nei pressi dell’ex parcheggio in via Emilio Betti mentre il clero, i disabili e i dipendenti della curia dovranno parcheggiare in via Macario Muzio, sede della curia. I disabili saranno trasferiti in piazza Cavour con appositi mezzi, tramite il servizio della Croce rossa italiana.

I pullman dovranno parcheggiare al rettorato in via D’Accorso e tutti gli altri a Torre del Parco, nei pressi dell’ospedale e a Vallicelle dai quali partirà un servizio gratuito di navette della Contram. Le vie di accesso a piazza Cavour saranno soltanto due: per i fedeli da via Madonna delle Carceri, per sacerdoti, autorità, disabili e accreditati da via Emilio Betti.

Per chi non troverà posto in piazza Cavour, saranno installati dei maxischermi al palazzetto comunale, solo per gli accreditati, al parcheggio dell’università, al Sottocorte Village e nel piazzale presso la Geostruttura tutti in via Madonna delle Carceri.