Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

"Più attenzione alla ricostruzione"

Tolentino verso le elezioni: Flavia Giombetti del Comitato 30 Ottobre in campo con Sclavi

Flavia Giombetti del «Comitato 30 Ottobre»
Flavia Giombetti del «Comitato 30 Ottobre»
Flavia Giombetti del «Comitato 30 Ottobre»

C’è Flavia Giombetti, presidente del Comitato 30 Ottobre, nella lista "Tolentino civica e solidale", a sostegno di Mauro Sclavi, candidato a sindaco.

Perché ha deciso di scendere in campo?

"Ho riflettuto a lungo se impegnarmi in campagna elettorale. Ho ascoltato le tante persone che mi hanno chiesto di candidarmi e mi sono confrontata con loro. Ho ascoltato la famiglia, il cuore, quello che ho sempre seguito nelle situazioni cruciali della vita e non mi ha mai delusa, ma le motivazioni finali che mi hanno convinta sono state il forte senso della giustizia, della trasparenza, della legalità e del rispetto dei cittadini, soprattutto di quelli che, a causa del sisma, sono stati considerati in secondo piano rispetto alle scelte politiche di questa amministrazione, che ha privilegiato il patrimonio immobiliare futuro all’immediata sistemazione. Non smetterò mai di battermi, specie perché seguo da anni tutte le problematiche post sisma relative al rispetto delle norme in materia, continuando ad acquisire ulteriori dati da presentare alle competenti autorità". Cosa farebbe per il post sisma?

"La ricostruzione è un argomento complesso e delicato; sicuramente va migliorata la comunicazione tra uffici comunali e cittadini. Occorre, vista la sismicità del territorio, un centro operativo comunale che sia in continuo aggiornamento, adotti e attui, alla bisogna, piani di emergenza ben definiti e si avvalga di personale competente. L’attività dei volontari della Protezione civile, che svolgono negli scenari emergenziali un ruolo fondamentale, dovrà essere promossa e organizzata con attività formative e esercitazioni".

Come mai si è candidata con Sclavi? "Due anni fa era il candidato individuato dal gruppo del Movimento Cinque Stelle, di cui facevo parte. Ho seguito il mio essere coerente e la convinzione che quella scelta ponderata, riflessiva e attenta fosse quella giusta, la sola che rappresentasse la vera possibilità di un cambiamento per Tolentino". La maxi coalizione contro l’attuale amministrazione sarebbe stata la soluzione vincente? E con quale candidato?

"Avrei auspicato un’unica coalizione che si contrapponesse all’attuale sistema, ma purtroppo la scelta del candidato sindaco non è stata condivisa. La scelta che reputavo l’unica e la più incisiva era ed è sicuramente quella di candidare una persona onesta, corretta, integerrima e competente quale Sclavi. Mi auguro che la campagna elettorale sia svolta sulla correttezza e sul reciproco rispetto delle persone". Lucia Gentili

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?