Più sicurezza a Fontespina. Arriva "Pedone smart"

Il sistema di attraversamento luminoso sarà posizionato sulla Statale. Il punto era stato segnalato spesso al Comune dai residenti come pericoloso .

Più sicurezza a Fontespina. Arriva "Pedone smart"

Più sicurezza a Fontespina. Arriva "Pedone smart"

"Pedone smart" lungo la statale Adriatica: sarà installato a Fontespina un attraversamento pedonale luminoso per tutelare l’incolumità dei pedoni e garantire un attraversamento sicuro. La questione sicurezza lungo la Statale 16 è da sempre uno dei temi più sentiti da parte dei residenti della zona che, da tempo, segnalavano la pericolosità di certi attraversamenti pedonali in una strada dove le macchine, a detta di chi ci vive, sfrecciano in maniera pericolosa, specialmente di notte. La Giunta comunale ha, dunque, approvato il progetto esecutivo per l’installazione di un sistema di illuminazione e di segnalazione per la messa in sicurezza del passaggio pedonale di via Cristoforo Colombo a Fontespina, all’altezza dei civici 333-363.

L’attraverso pedonale luminoso, noto come "pedone smart", è finanziato dal Dipartimento Infrastrutture Territorio e Protezione Civile Settore Infrastrutture e Viabilità della Regione Marche, che ha assegnato al Comune di Civitanova 10mila euro per l’acquisto e per la messa in opera delle paline. Il sistema è composto da due segnali bifacciali, posizionati a margine della carreggiata, che attivano dei sistemi luminosi per segnalare agli automobilisti, in anticipo e a distanza, la presenza di un pedone e illuminare le strisce bianche della segnaletica stradale a terra.

L’attivazione avviene attraverso un pulsante di chiamata, attivato da parte di chi intende attraversare la strada. In assenza di pedoni il sistema luminoso si spegne e rimane in standby, fino all’attraversamento successivo. "Mettiamo in sicurezza un altro attraversamento pedonale in una zona considerata a rischio incidenti – ha spiegato il primo cittadino, Fabrizio Ciarapica –. La tecnologia può essere molto utile in tanti casi e, nella fattispecie, questo sistema intelligente va a tutela di pedoni e automobilisti. È doveroso potenziare la sicurezza usando strumentazioni che permettono una più nitida visuale, ma va ribadito sempre il massimo rispetto delle regole del Codice della strada e l’invito alla prudenza da parte di chi è alla guida e di chi si trova a percorrere tratti di strada più critici".

c. m.