Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 apr 2022

Quarta dose per 183 marchigiani E da oggi scattano le prenotazioni

Il bilancio del primo giorno di somministrazioni per ultraottantenni e over 60 in condizione di fragilità. Nel Maceratese il booster sarà destinato a quasi 24mila anziani, piattaforma web per gli appuntamenti

14 apr 2022
franco veroli
Cronaca
Via alla somministrazione della quarta dose di vaccino: scattano le prenotazioni (archivio)
Via alla somministrazione della quarta dose di vaccino: scattano le prenotazioni (archivio)
Via alla somministrazione della quarta dose di vaccino: scattano le prenotazioni (archivio)
Via alla somministrazione della quarta dose di vaccino: scattano le prenotazioni (archivio)
Via alla somministrazione della quarta dose di vaccino: scattano le prenotazioni (archivio)
Via alla somministrazione della quarta dose di vaccino: scattano le prenotazioni (archivio)

di Franco Veroli

In 183 marchigiani l’hanno già ricevuta ieri, dal medico di base, nelle rsa o in ospedale. Ma la partenza vera e propria per la somministrazione della quarta dose di vaccino anti Covid agli over 80 e agli over 60 in condizione di elevata fragilità sarà ufficialmente oggi. Dalle 10, infatti, potrà essere effettuata la prenotazione tramite la piattaforma delle Poste (https:prenotazioni.vaccinicovid.gov.it). In provincia di Macerata, sono 23.984 gli ultraottantenni che, avendo fatto la terza dose, possono accedere alla seconda dose booster. E poi ci sono i fragili che hanno superato i 60 anni, che per lo più sono chiamati dalla struttura che li ha presi in carico. Nell’Area Vasta 3 di Macerata, ad esempio, tra i fragili ci sono oltre 200 dializzati e oltre 150 persone che hanno subìto un trapianto. "Siamo pronti. Ci siamo già organizzati per la somministrazione della quarta dose", sottolinea Franco Sopranzi, direttore dell’unità operativa complessa di nefrologia dell’ospedale di Macerata. La seconda dose aggiuntiva è particolarmente importante per chi è affetto da serie patologie o presenta delle condizioni fisiche particolari, come nel caso dei trapiantati, che sono trattati con una terapia immunosoppressiva. "La dose aggiuntiva è somministrata al fine di raggiungere un adeguato livello di risposta immunitaria – afferma Filippo Saltamartini, assessore regionale alla sanità –. Sarà effettuata con i vaccini a m-Rna Pfizer o Moderna, a prescindere da qualsiasi tipologia di vaccino somministrata in precedenza". In tutta la regione gli over 80 che, avendo effettuato la terza dose, possono accedere alla quarta, sono 116.474. Ai quasi 24mila della nostra provincia, bisogna aggiungere i 37.702 della provincia di Ancona, i 16.536 della provincia di Ascoli, i 13.114 della provincia di Fermo e i 25.138 della provincia di Pesaro. In tutte le Marche, invece, i soggetti fragili tra 60 e 79 anni che possono fare la quarta dose sono 35.380. Va precisato che chi ha ricevuto le due dosi del vaccino (o la dose singola, se Janssen) del ciclo primario e la prima dose di richiamo booster (terza) può accedere alla seconda dose booster (quarta) dopo almeno 120 giorni da quella precedente. Gli over 80 possono vaccinarsi anche dai medici di medicina generale o nelle farmacie aderenti alla campagna vaccinale; i soggetti in condizione di fragilità sono contattati dalle strutture che li hanno in carico, ma possono anche prenotarsi o contattare il medico di medicina generale, che potrà programmare la vaccinazione. Al momento, l’indicazione sulla quarta dose di vaccino anti Covid non si applica ai soggetti che hanno contratto l’infezione da Sars-CoV-2 successivamente alla somministrazione della prima dose di richiamo, come precisato dalla circolare del ministero della salute, che contiene anche l’elenco delle condizioni di elevata fragilità.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?