Quattro sezioni, testi da consegnare entro il 16 febbraio

Conto alla rovescia per il "Premio Ugo Betti per i giovani" 2024: scadenza il 16 febbraio. Temi come paesaggio, guerra e giustizia. Premi di 250 euro e attestato di partecipazione. Anche il Premio Ugo Betti per la drammaturgia accetta opere inedite sul tema della memoria entro il 29 marzo. Premio di 3mila euro e pubblicazione dell'opera. Cerimonie di premiazione il 4 e l'8 giugno a Camerino.

È partito il conto alla rovescia per la presentazione delle opere che parteciperanno alla edizione 2024 del "Premio Ugo Betti per i giovani": tanti gli elaborati ricevuti finora dalla segreteria del centro studi dedicato all’autore camerinese. Il Premio per i giovani è finalizzato alla partecipazione degli studenti della regione e la scadenza è fissata al 16 febbraio. I temi da sviluppare sono: "il paesaggio" per le scuole primarie, "la guerra" per le scuole secondarie di primo grado, "La giustizia" per quelle di secondo grado, "colpa/pietà" per le università e accademia di belle arti. La cerimonia dipremiazione si terrà il 4 giugno, i premi consisteranno in un assegno di 250 euro. A tutti sarà rilasciato un attestato di partecipazione. Per quanto riguarda, invece, la XIX edizione del rinomato Premio Ugo Betti per la drammaturgia, le opere inedite dovranno pervenire entro il 29 marzo. Il tema della "memoria" è l’argomento centrale da sviluppare da parte degli autori italiani e stranieri che intendono partecipare. Il premio consiste in un assegno di 3mila euro e nella pubblicazione dell’opera, la cerimonia di premiazione si terrà a Camerino l’8 giugno.