BENEDETTO MARINANGELI
Cronaca

Samb, ore decisive sul futuro di Faccioli

Il presidente Massi prenderà una decisione a inizio settimana. Il dirigente potrebbe lavorare coi rossoblù a tempo pieno o part time

Samb, ore decisive sul futuro di Faccioli

Samb, ore decisive sul futuro di Faccioli

Una squadra forte parte da una società che lo sia altrettanto. Oltre alla potenzialità economica è necessario strutturare il club in modo il più professionistico possibile. Per questo motivo il presidente della Samb, Vittorio Massi, si è rivolto a Luca Faccioli. Il dirigente Infront, uno dei cinque massimi esponenti della più importante azienda a livello internazionale di marketing sportivo, alcuni giorni fa, dopo un paio di incontri ha rotto gli indugi dicendo sì al progetto del patron rivierasco. Da definire solo se il suo lavoro sarà a tempo pieno o parti time. La palla, quindi, torna a Massi che deve prendere la decisione definitiva. L’imprenditore rivierasco si è preso un weekend di riflessione prima di chiudere la partita. Il fatto che abbia inseguito Faccioli da settimane (il suo nome come nuovo direttore generale circola da un paio di mesi), ma soprattutto dopo i due summit tra le parti, faceva pensare ad una rapida conclusione dell’operazione. Ed invece così non è stato. Faccioli, comunque, dall’alto della sua esperienza è in grado di dare un’impronta di professionalità a tutta la Samb, cosa di cui il club ha bisogno.

I campionati si vincono anche avendo alle spalle una struttura societaria all’altezza della situazione. Con ogni probabilità Massi prenderà oggi o al massimo domani la sua decisione. Una pausa di riflessione che ci sta anche perché a Faccioli sarà dato il compito di strutturare in modo più professionistico la Samb. Una posizione apicale nell’organigramma del club che non può essere sbagliata, perché a cascata dovranno essere riempite anche altre caselle. La speranza è che Massi non perda l’occasione di potere dare con Faccioli la classica svolta a livello dirigenziale. A meno che non abbia, nel suo taccuino, un’alternativa al dirigente veronese.

C’è poi da coprire anche il ruolo di segretario sportivo. Possibile una soluzione interna. Infine per quanto riguarda la costruzione della nuova Samb, il club rossoblù ha messo gli occhi sul portiere classe 2006 Tommaso Orsini che nella passata stagione ha difeso la porta del Tolentino in Eccellenza ed è stato anche convocato nella Rappresentativa Under 18 della Lega Nazionale Dilettanti. Dopo l’arrivo di Gennari, la Samb è alla ricerca di un altro difensore di esperienza che possa rappresentare un’alternativa all’ex Nardò e a Pezzola.