Sculture in galleria del commercio per i 50 anni dell’Accademia In mostra le opere dei ragazzi

Sculture in galleria del commercio  per i 50 anni dell’Accademia  In mostra le opere dei ragazzi

Sculture in galleria del commercio per i 50 anni dell’Accademia In mostra le opere dei ragazzi

È stata inaugurata in galleria del commercio un’esposizione permanente di sculture degli studenti dell’Accademia di belle arti, curata dal docente Antonio De Marini. Si tratta di otto opere frutto dell’ingegno e della tecnica di altrettanti giovani artisti: Raffaella Pierdominici con "Polena", Aurora Carassai con "Nido", Laura Galletti con "L’essenziale è invisibile agli occhi", Sophia Ruffini con "Ragdina", Alessia Rinaldi con "Revival great horse", Stefano Iampieri con "Danza perpetua", Lucia Andreozzi con "Giovanna D’Arco" e Anita Anastasova con "Compressione". "È bello come le persone di passaggio per la galleria si fermino, per un attimo, ad ammirare queste opere", ha commentato Rossella Ghezzi, direttrice dell’Accademia. Antonio De Marini, professore di scultura che ha seguito i ragazzi, ha aggiunto: "I lavori sono stati realizzati durante i "simposi" dei corsi di scultura durante i quali gli studenti hanno lavorato di lima e scalpello, per cinque giorni, nel 2021 e del 2022, ai giardini Diaz". All’inaugurazione, che si inserisce nella ricca scaletta di eventi per i cinquant’anni dell’Accademia, ha preso parte anche l’assessore alla cultura Katiuscia Cassetta che ha ricordato come queste opere possano "salvaguardare lo spazio in cui abitano anche, eventualmente, da atti vandalici. La bellezza ha questo potere". Durante l’inaugurazione, una delle artiste, Lucia Andreozzi, ha sottolineato come sia stato significativo scolpire all’aria aperta, sottolineando che la sua opera, il mezzo busto di Giovanna D’Arco, vuole essere "un segnale di solidarietà a tutte le donne".

Lorenzo Fava