Scuola Gigli, al via il cantiere. Bravi: "Tanta attesa, ora ci siamo"

La ricostruzione della scuola Gigli a Recanati inizia finalmente, con un investimento di oltre 7 milioni di euro. L'opera attesa da anni contribuirà al rinnovamento dell'edilizia scolastica comunale e offrirà un moderno edificio per la comunità.

Scuola Gigli, al via il cantiere. Bravi: "Tanta attesa, ora ci siamo"

Scuola Gigli, al via il cantiere. Bravi: "Tanta attesa, ora ci siamo"

"Provo una grande soddisfazione nel condividere con voi questo momento: dopo tanta attesa finalmente la ricostruzione della nostra nuova scuola inizia". Antonio Bravi non si è lasciato sfuggire ieri mattina il sopralluogo con la ditta affidataria, Coccia Vincenzo Srl di Mosciano (TE), sul luogo dove a giorni sarà installato il cantiere per l’avvio dei lavori di ricostruzione della scuola Gigli (nella foto il progetto), chiusa nel 2009 in seguito al terremoto dell’Aquila e l’immobile fisicamente demolito nei primi mesi del 2019. A disposizione c’è la bella somma di 7.195.922,53 euro di cui quasi 6 milioni arrivano dalla Regione Marche per la ricostruzione della scuola e la sistemazione esterna dell’area e il resto concesso come Conto Termico per garantire il massimo efficientemente energetico. I lavori, dopo l’aggiudicazione alla ditta che è avvenuta nel maggio scorso, sono stati consegnati finalmente mercoledì scorso, giorno di San Valentino e ora l’impresa potrà iniziare i lavori che dureranno almeno un paio di anni.

"È un’opera attesa e fondamentale – ricorda Bravi - per completare il totale rinnovamento dell’edilizia scolastica di competenza comunale e per conservare un servizio a ridosso del centro storico e di quanto vi gravita intorno. Un bellissimo modo per iniziare questa settimana".

Una bella notizia anche per i vicini del cantiere visto che durante i lavori di demolizione dell’edificio scolastico, nel 2019, si era reso necessario occupare temporaneamente una porzione di circa 160 mq di una stradina di proprietà privata. Nell’accordo era prevista un’indennità di occupazione temporanea annuale di 266,67 euro: da allora sono passati 5 anni e l’indennità da liquidare ammonta a 1.333,35 euro. La ricostruzione della Scuola Beniamino Gigli metterà a disposizione della comunità un nuovo e moderno edificio scolastico su un’area catastale di circa 3.430 mq di proprietà comunale, dimensionato per due sezioni, completo di spazi per normali attività didattiche, collettive, complementari, relativi servizi e vani accessori.

Antonio Tubaldi