Un clochard (foto d’archivio)
Un clochard (foto d’archivio)

Macerata, 5 gennaio 2019 - Un accorato «sos» è partito dai cittadini di Loreto per aiutare un 60enne, che risulta residente a Macerata, ma da moltissimi mesi vive per strada nella sua vecchia Panda, trasformata in uno scomodo giaciglio. L’uomo ha alle spalle un divorzio e una brutta storia di disoccupazione, disperazione e povertà. Da tempo si sposta con la sua auto in cerca di opportunità di lavoro e, soprattutto, di una favorevole accoglienza finché, circa un anno fa, ha iniziato ad allacciare amicizie a Loreto, ad esempio con il gestore del distributore Esso che gli ha permesso di parcheggiare il suo mezzo, dove trascorre la notte, nella piazzola di sosta e di utilizzare i servizi igienici anche per provvedere alla sua pulizia personale.

Per mangiare, il 60enne ricorre alla Caritas. In queste ore di gelo nei suoi confronti si sono mobilitati in tanti e c’è chi si è preso l’onere di lanciare una colletta per garantirgli un letto caldo per qualche notte all’Hotel Centrale di Loreto che ha partecipato praticando un prezzo di favore. È stata contattata anche l’amministrazione comunale e il sindaco Paolo Niccoletti ha comunicato «che gli uffici della città hanno interessato gli uffici della città di residenza», cioè Macerata. Questi ultimi, ha riferito il primo cittadino di Loreto, «per quanto è di loro competenza si stanno prodigando per una pronta soluzione del caso a loro già peraltro noto». Già, però nel frattempo a muoversi per garantire un tetto al 60enne sono i cittadini e già da oggi e sino a mercoledì prossimo per lui è pronta una sistemazione provvisoria.