Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 lug 2022
21 lug 2022

Sisma, presentati undici bandi "I tempi sono stretti, è ora d’agire"

Le domande delle imprese inizieranno a fine mese. Fondi entro l’anno. Sede di supporto a Piediripa

21 lug 2022

di Nicholas Masetti

Quarantasei comuni del Maceratese rientrano tra gli 11 bandi del fondo complementare sismi 2009-2016. Le imprese si preparano a ricevere i finanziamenti con i quali ricostruiranno queste aree colpite dal terremoto. Sono 290 i milioni destinati a rilanciare a livello infastrutturale 85 comuni della regione, di cui oltre la metà in provincia. Un fondo fondamentale per ricostruire l’economia: a presentarlo a Macerata ci ha pensato la Regione Marche, capitanata dall’assessore Guido Castelli, insieme a Svem — Sviluppo europa Marche — e alla Camera di Commercio. Ma proprio Castelli più volte ha ripetuto: "Ho il terrore che non vengano spesi, i tempi sono veramente stretti, dobbiamo evitare la restituzione dei soldi". Le domande infatti, che a breve inizieranno, dovranno essere finanziate entro il 31 dicembre. Ovvero in poco più di cinque mesi. Farcela sarebbe una vittoria contro la burocrazia che accomuna questo paese. Per riuscirci servirà "fare squadra, lavorando tutti insieme perché abbiamo una grande opportunità", spiega il presidente della Provincia Sandro Parcaroli. ’Sole 24 Ore’ sotto braccio ha assistito alle slide presentate dalla project manager dello Svem, Chiara Ercoli. Ad ascoltare anche Mauro Romoli, sindaco di Pollenza, Alessia Pupo, vicesindaca di Tolentino, e Francesca Orlandi, presidente dell’Azienda speciale della moda della Camera di Commercio. Velocità ma anche qualità è l’obiettivo della Regione. Per farlo aprirà uno sportello a disposizione dei cittadini e degli imprenditori per dare risposte puntuali e precise: sarà a Piediripa, in via Velluti, 41. Gli 11 bandi sono suddivisi in quattro macro aree: sostegno agli investimenti (156 milioni+14); turismo, cultura, sport e inclusione (74); valorizzazione ambientale (20); energia da fonti rinnovabili e comunità energetiche (27). "I bandi usciranno a fine mese ma noi con queste presentazioni (la prossima a Fermo il 25) abbiamo voluto anticipare i tempi che sono strettissimi", spiega Gino Sabatini, presidente della Camera di Commercio. "Il nostro ruolo passa attraverso Invitalia", dice Monica Cilli, vicepresidente di Svem, in riferimento all’agenzia governativa che istituirà i bandi. Il portale nextappennino.gov.it, presto online, sarà uno strumento utile alla causa. La rincorsa è partita. Il cammino ha delle scadenze. L’arrivo sarà la prova del nove.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?