Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Spigarelli e McCourt escono allo scoperto

I due prof si candidano a rettore. La direttrice del China Center: "Ho dato la disponibilità". Il prof d’inglese: è il momento dell’ascolto

marta palazzini
Cronaca

di Marta Palazzini

Francesca Spigarelli e John Francis McCourt scoprono le carte: sono i due candidati in corsa per la guida dell’ateneo maceratese. Le candidature ufficiali devono essere presentate entro la fine del mese al decano Luigi Lacchè, ma ieri nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto "Italiano in biblioteca", che li vedeva entrambi protagonisti, i due docenti hanno confermato la loro disponibilità e quindi la discesa in campo in vista delle prossime elezioni per il ruolo di rettore, in programma il 29 giugno al Polo Pantaleoni.

"Ho dato la mia disponibilità a partecipare alle elezioni del nuovo rettore dell’ateneo – ha confermato la prof Spigarelli, direttrice del China Center dell’ateneo –. Prossimamente ci sarà modo di confrontarci sui programmi e sulle idee per il futuro". "Quest’ultimo periodo è stato dedicato soprattutto all’ascolto di tutte le realtà all’interno dell’Università – ha aggiunto il prof McCourt, direttore del Dipartimento di Studi umanistici –. Le sfide dell’ateneo coinvolgeranno anche la città". Nelle prime due votazioni (una prevista la mattina e l’altra il pomeriggio) il rettore è eletto a maggioranza assoluta degli aventi diritto; in caso di mancata elezione, si procederà il giorno successivo al ballottaggio fra i due candidati che avranno ottenuto il maggior numero di voti. In caso di parità, si procederà a nuove e immediate votazioni sino all’elezione. Già da qualche tempo circolavano i loro nomi, rappresentanti di spicco del dipartimento di Giurisprudenza e di quello degli Studi Umanistici. Spigarelli è ordinaria di economia applicata, svolge attività di didattica al dipartimento di Giurisprudenza e dal 2013 dirige il China Center dell’Università; è stata delegata dal rettore Adornato.

McCourt è direttore del dipartimento di Studi Umanistici e docente di inglese; in precedenza ha insegnato all’Università Roma Tre, dove è stato direttore del Centro di ricerca sulla letteratura irlandese e scozzese e all’Università di Trieste, dove è stato co-fondatore e co-direttore della Trieste Joyce School. Saranno chiamati al voto 203 professori di ruolo, 83 ricercatori, i 19 rappresentanti degli studenti nel Consiglio degli studenti, 285 tra componenti del personale tecnico-amministrativo bibliotecario e collaboratori esperti linguistici.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?