BENEDETTA LOMBO
Cronaca

Spuntano cantieri ovunque. Dalla galleria chiusa allo svincolo, un’estate a ostacoli sulle strade

Off-limits il tunnel di Fontescodella, via dei Velini e l’uscita della superstrada a Corridonia. Il comandante Doria: "Rallentamenti, ma nessuna criticità. Pattuglie nelle zone più calde".

Spuntano cantieri ovunque. Dalla galleria chiusa allo svincolo, un’estate a ostacoli sulle strade

Spuntano cantieri ovunque. Dalla galleria chiusa allo svincolo, un’estate a ostacoli sulle strade

A ventiquattrore dalla chiusura della galleria delle Fonti l’osservato speciale ora a Macerata è corso Cavour dove il traffico veicolare, compreso quello pesante, è conseguentemente aumentato. Da lunedì (giorno della chiusura) a ieri (giorno di inizio lavori) sono stati registrati rallentamenti ma né criticità né blocchi, e per garantire il supporto alla circolazione è stata potenziata la presenza della polizia locale. "Sono state messe pattuglie in osservazione in corso Cavour, via dei Velini, via due Fonti, via Ghino Valenti e via Trento per tenere tutto sotto controllo – spiega il comandante della polizia locale Danilo Doria –, il traffico è aumentato ma per fortuna non ci sono state grandi criticità. I rallentamenti sono normali ma tutto il traffico anche pesante ora passa per corso Cavour. Stamattina (ieri, ndr) la pattuglia fissa ha garantito che non si parcheggiasse dal lato in cui c’è il divieto di sosta e fermata, ha agevolato la fase di attraversamento e il passaggio dei mezzi pesanti. La viabilità così come concepita comporta un rallentamento ma non un blocco, la strategia attuata è la presenza sul posto per evitare che ci siano ingorghi: una pattuglia resta sempre in zona anche per controllare, se ci dovesse essere un tamponamento può intervenire subito per evitare il blocco totale".

A Macerata, città dagli oltre cento cantieri, quello della galleria, interessata dal rifacimento dell’illuminazione pubblica e dalla realizzazione del sottopasso ciclopedonale, è solo l’ultimo degli interventi realizzati. La chiusura al traffico è iniziata lunedì pomeriggio, ieri invece sono iniziati i lavori, nel frattempo è stata potenziata la segnaletica orizzontale (le strisce gialle) e quella complementare. La fine dei lavori è prevista per il mese di agosto. "Attualmente – spiega il comandante della Polizia locale Danilo Doria –, ci sono 124 concessioni rilasciate legate all’edilizia tra grandi e piccoli, di queste, 34 sono in centro storico e il principale è quello in piazza Vittorio Veneto, dove la situazione è necessariamente più problematica. La chiusura in quella zona ha un impatto forte sia per la viabilità, sia per la sosta, ma anche per le manifestazioni per le quali abbiamo deciso di emettere settimanalmente le ordinanze per ogni singolo evento in modo da dare indicazioni più precise per i residenti". Nel 2024 le concessioni sono aumentate del 30%, con un impatto forte sulla città, oltre ai già citati, tra i cantieri più importanti ci sono quelli in via Roma, via dei Velini, via Trieste e via Maffeo Pantaleoni (la strada che porta al quartiere Pace) a cui si aggiunge il cantiere a Corridonia allo svincolo della superstrada. "Lì – aggiunge Doria – i primi giorni la situazione è stata più delicata, adesso si è normalizzata e gli automobilisti scelgono se passare di lì o fare percorsi alternativi. Adesso andiamo verso il fine settimana, in cui ci sono le modifiche alla viabilità in occasione di Musicultura, qualche criticità in più magari ci può stare ma cerchiamo di presidiare e di fare il possibile, non è che la città si blocca perché ci sono i lavori".