Squadra con la divisa e sui banchi: laurea per quattro poliziotti

Squadra con la divisa e sui banchi:  laurea per quattro poliziotti

Squadra con la divisa e sui banchi: laurea per quattro poliziotti

In squadra nel lavoro da poliziotti, e in squadra anche all’università per centrare insieme l’obiettivo della laurea. Giuseppina Pinna, Emanuele Balzi, Roberto Domizi e Gianluca Romagnoli, appena andato in pensione dopo aver guidato per anni la sezione antidroga della Squadra mobile, nei giorni scorsi hanno discusso le tesi in Scienze giuridiche per l’innovazione organizzativa e la coesione sociale, alla Scuola di giurisprudenza dell’Università di Camerino. Nei loro lavori, i poliziotti hanno affrontato il fenomeno delle baby gang giovanili, la risocializzazione dei soggetti tossicodipendenti, la tutela della libertà nazionale in base alle norme nazionali e internazionali; l’ispettore Romagnoli infine ha menzionato anche un’esperienza diretta molto particolare affrontata con la questura e la prefettura, e cioè l’applicazione delle restrizioni imposte durante la pandemia in un contesto come l’Hotel House, con oltre 1.500 residenti di 40 etnie, alle prese con le limitazioni e una burocrazia piuttosto complessa anche per gli italiani. I quattro colleghi, amici e neodottori hanno festeggiato con gioia il traguardo, a cui hanno iniziato a lavorare anni fa per una crescita personale oltre che professionale, e con l’intenzione di coronarlo insieme, come sono riusciti a fare in questi giorni. A questa ’squadra speciale’ i complimenti più sinceri per il risultato universitario conseguito.