Superstizioni e leggende locali. Ecco le "Marche Stregate"

Libriammare promuove autori marchigiani poco noti a livello nazionale. Incontri culturali a Civitanova con autori come Luca Viozzi e Elisabetta Baleani. Prossimo evento con Silvia Alessandrini Calisti e il suo libro su stregoneria popolare marchigiana. Apericena con gli autori dopo gli eventi.

Superstizioni e leggende locali. Ecco le "Marche Stregate"

Superstizioni e leggende locali. Ecco le "Marche Stregate"

Lo scorso venerdì si è tenuto il secondo incontro di Libriammare, un’iniziativa patrocinata dal Comune di Civitanova e curata dalle asociazioni culturali Filosofarte e Nova Polis per a promuovere la conoscenza di autori marchigiani che, seppure apprezzati dal pubblico e dalla critica, non assurgono alla notorietà nazionale. Nei primi due incontri i protagonisti sono stati l’ascolano Luca Viozzi, con il suo giallo "Il terzo segreto" (Giaconi Editore di Recanati) e la recanatese Elisabetta Baleani (nella foto con il presidente della commissione cultura Gianluca Crocetti, l’avvocato Tiziano Luzi e l’avvocato Veruska Melappioni) con la presentazione del suo primo romanzo "Una doppia assenza" (Affinità Elettive di Ancona), domani sarà la volta della maceratese Silvia Alessandrini Calisti con "Marche Stregate. Viaggio nella stregoneria popolare marchigiana", edito dalla Giaconi Editore, un approfondito studio sulla stregoneria popolare marchigiana, che muove dal generale al particolare della scena locale, nel quale si ripercorrono storia, suggestioni, leggende, superstizioni che hanno caratterizzato il territorio e che hanno avuto da sempre le donne come protagoniste principali.

Tutti gli eventi sono ospitati da Petè sul Lungomare Sergio Piermanni di Civitanova, dove, al termine, previa prenotazione, si può gustare un apericena assieme agli autori e agli organizzatori.