Gli allevatori dell’alto Maceratese hanno affrontato l’emergenza neve dopo il terremoto
Gli allevatori dell’alto Maceratese hanno affrontato l’emergenza neve dopo il terremoto

MACERATA 7 febbraio 2017 - Troppi ritardi e gravi inadempienze nell’allestimento delle stalle provvisorie per gli allevatori terremotati. Per questo la Regione ha deciso di sciogliere il contratto con la ditta appaltatrice, dopo una commissione di inchiesta nominata per esaminare la vicenda. Gli atti per la risoluzione del contratto sono già stati preparati. Ora dunque, di realizzare le rimanti tensostrutture «sarà incaricata la ditta arrivata seconda alla gara d’appalto, gestita esclusivamente – tiene a precisare la Regione Marche – dalla Regione Lazio». Sulla vicenda è stato anche sollecitato l’intervento dei carabinieri. Il termine di ultimazione dei lavori per la seconda ditta sarà fissato secondo un cronoprogramma.