Traffico di cocaina. Condannato 53enne

Massimo Gaudiano, pugliese di 53 anni, è stato condannato a quattro anni e mezzo di carcere per traffico di droga a Civitanova. Insieme a lui altri tre imputati sono stati assolti per insufficienza di prove.

Traffico di cocaina. Condannato 53enne

Traffico di cocaina. Condannato 53enne

Per un traffico di cocaina e marijuana tra Civitanova, Porto San Giorgio e Foggia, è stato condannato a quattro anni e mezzo di reclusione Massimo Gaudiano, 53enne pugliese residente da anni a Civitanova. Assolti invece la brasiliana, il sangiorgese e il ravennate che erano stati accusati con lui. A maggio del 2018, con un posto di controllo, i carabinieri avevano fermato Gaudiano in auto con Petruska Dos Santos Nascimento. Prima di fermarsi, i due avevano gettato dall’auto un involucro, contenente poco più di un grammo di cocaina. Raccolto il pacchettino, i militari avevano perquisito poi anche la casa della coppia, sequestrando altri 15 grammi di cocaina e uno di marijuana, oltre a un bilancino di precisione. Gaudiano era però da mesi nel mirino degli inquirenti, che avevano anche disposto le intercettazioni su di lui. Per questo era stato accusato di spacciare in città dal luglio del 2017 fino al maggio del 2018. Solo con la cocaina venduta a un cliente, aveva guadagnato 11mila euro. A maggio 2018, Gaudiano aveva preso a Foggia tre chili di marijuana e li aveva consegnati ad Andrea Migliorini, originario di Ravenna, e a Christian Fidani, residente a Porto San Giorgio, con l’incarico di venderla a Civitanova e Porto San Giorgio e l’indicazione anche del prezzo minimo da praticare. Ieri per i quattro si è chiuso il processo. Come chiesto dal pm Francesca D’Arienzo, il giudice Domenico Potetti ha condannato Gaudiano a quattro anni e mezzo di carcere. Difeso dall’avvocato Simone Santoro, potrà ora fare Appello. Gli altri imputati invece sono stati assolti, non essendo emerse prove a loro carico.