Ultramaratona del Conero. Compagnucci si distingue

La terza edizione della 100KM del Conero a Porto Recanati ha registrato numeri da record, con oltre ottocento partecipanti provenienti da tutta Italia e diversi Paesi esteri. Il vincitore è stato il svizzero Pascal Rueger, mentre Natascia Compagnucci si è distinta come decima donna assoluta.

Ultramaratona del Conero. Compagnucci si distingue

Ultramaratona del Conero. Compagnucci si distingue

Numeri da record per la terza edizione della 100KM del Conero ’Memorial Mimmo Strazzullo’ e grande soddisfazione per l’amministrazione comunale di Porto Recanati che ha patrocinato la manifestazione organizzata dal Grottini Team di Recanati. Sono stati oltre ottocento le atlete e gli atleti ad arrivare questo fine settimana in città da tutta Italia, dal nord al sud, e da diversi Paesi esteri, tra cui Svezia, Brasile, Germania, Francia e Svizzera. Stelle di prima grandezza della Ultramaratona mondiale, che hanno approfittato dell’evento per testare i propri tempi in vista dei Mondiali in programma quest’anno in India. È lo svizzero Pascal Rueger il nuovo re dell’Ultramaratona del Conero, classica del calendario nazionale Fidal, secondo lo scorso anno alla Lake Zurich 100 Endurance Run e che sulle strade di Porto Recanati si è esaltato, cogliendo una vittoria per molti versi inattesa. Buona prova anche di Natascia Compagnucci (nella foto), 52enne di Appignano tesserata per la Polisportiva Acli di Macerata, che con 10h14’07 è decima donna assoluta, seconda di categoria e 43ª atleta uomo-donna al traguardo.