Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
25 mag 2022

"Umili e temerarie, la nostra stagione indimenticabile"

L’impresa delle pallavoliste della Cbf Balducci. Premiate in Comune da Parcaroli e Sacchi

25 mag 2022

"Abbiamo già preso in mano la questione relativa agli interventi immediati di adeguamento del palas in vista della prossima stagione di A1, nella quale ci auguriamo ancora di vivere straordinari successi". È quanto ha detto l’assessore Riccardo Sacchi nella sala del consiglio comunale alla presenza di giocatrici, staff tecnico e dirigenziale della Cbf Balducci Macerata, che ha tagliato il traguardo dell’A1 di volley femminile. "Vogliamo ringraziarvi – ha detto il sindaco Sandro Parcaroli – per avere fatto sognare Macerata, regalando una grandissima emozione dopo un percorso fatto di sacrifici, responsabilità e infine di grande gioia". Alla squadra è stato consegnato il premio "Macerata Più", riconoscimento simbolico che l’amministrazione comunale ha istituito per sottolineare il valore dello sport e premiare le eccellenze sportive sia sotto il profilo dei risultati che dell’etica. Ieri, è stato anche l’ultimo giorno prima del rompete le righe della formazione ed è stato bagnato dalle lacrime e dalla commozione delle giocatrici: è stata la più vera e bella fotografia della stagione, perché ha sottolineato quanto forte e compatto sia il gruppo che ha portato Macerata nell’A1 di volley femminile. "Quest’anno – ha detto la palleggiatrice Maria Irene Ricci – ho appreso quanto il lavoro premi più del talento, ho imparato che una squadra composta da persone umili e temerarie possa arrivare dove vuole". Una delegazione della squadra è stata ospite della sede del Carlino e ha ricordato i momenti di una stagione memorabile. "Il saluto – ha aggiunto Ricci – è la parte più difficile. Per nove mesi abbiamo lavorato tutti i giorni in palestra, sempre insieme, e insieme siamo uscite dalle difficoltà. Salutarci è come un pezzo di cuore che se ne va e speri di ritrovare presto queste compagne magari dall’altra parte della rete o in un bar. È impossibile dimenticare questa stagione per le compagne, i dirigenti, lo staff tecnico". "Non sono mai stata – ha osservato la schiacciatrice Alessia Fiesoli – in un gruppo così compatto: è stato un piacere lavorare con queste persone e alla fine mi sono sentita arricchita". Sulla stessa lunghezza d’onda la centrale Valeria Pizzolato. "Ho trovato delle persone fantastiche, tra compagne, dirigenti e staff". Sabato, nella finale contro Mondovì, il palas era pieno di gente e di entusiasmo. "Mi sono emozionata – ha ricordato Pizzolato –, quando ho visto così tante persone per noi, per sostenerci e in quel momento ho capito che era già stato fatto qualcosa di incredibile". Le ragazze hanno completato l’opera arrivando in A1. "La presenza e il calore dei tifosi – ha detto la centrale Francesca Cosi – sono stati determinanti al tie break e io non finirò mai di ringraziarli".

Lorenzo Monachesi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?